torna su
17/10/2017
17/10/2017

ADV

CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

M5S scatenato su Orfeo dg Rai

Alberto Airola: ‘’E’ arrivato il commissario politico e la pietra tombale di Renzi sul servizio pubblico’’

Claudio Sonzogno
di Claudio Sonzogno | 2017-06-10 10/06/2017 ore 16:05

“La nomina di Mario Orfeo alla direzione generale,  contestuale al fallimento della legge elettorale, vale un commissariamento politico della Rai.’’  Lo sostiene Alberto Airola, membro Cinquestelle della Commissione Vigilanza, annunciando a Radiocolonna.it che all’Ufficio di Presidenza di mercoledì prossimo chiederà di azzerare il cda  e le dimissioni della Presidente, Monica Maggioni.

Nella stessa riunione dovrebbe essere esaminato l’atto di indirizzo che blocca i contratti con i numerosi gli agenti esterni che oggi lavorano per la Rai. Si dovrà poi acquisire il piano completo delle news e valutare in proposito l’audizione di Milena Gabbanelli.   “Con la Rai – aggiunge – Matteo Renzi ha superato sé stesso nella capacità di combinare disastri: ha fatto apposta una legge, ha scelto il suo dg in Campo Dall’Orto, lo ha poi cacciato per nominare al suo posto il miglior dirigente di regime, collaudato nella direzione del TG1, e mettere così una pietra tombale sul servizio pubblico.’’

Secondo Ariola grande elettore di Orfeo è certamente Michele Anzaldi, portavoce di Renzi, che in palese conflitto d’interesse continua ad essere membro della Vigilanza Rai. ‘’ Tenuto conto che in settembre al governo “Gentinulla’’ toccherà fare la peggiore manovra del secolo sarà quanto mai importante per Anzaldi – sottolinea – gestire a tutto campo la informazione nella Rai”.

“Giovedì alla Camera – rileva il senatore M5s – non è sembrato vero al Pd di poter  mandare a monte l’ accordo elettorale che,  per il conseguente voto anticipato,  avrebbe messo in difficoltà la manovra richiesta dalla Ue. Un atto di ubbidienza a Giorgio Napolitano, garante insieme a Mario Monti dei conti verso l’Unione, che si era espresso negativamente sulla consultazione politica in settembre-ottobre.’’

Stampa

A proposito dell'autore

Claudio Sonzogno
48 articoli

Giornalista professionista dal 1969, ha diretto agenzie di stampa nazionali dal 1972 al 2011. Da Direttore dell'Agenzia finanziaria Radiocor e dell'Agenzia Giornali Associati, AGA, a Direttore dell'Asca, la prima agenzia italiana su Internet. Dal 2009 al 2011 Direttore dell'Agenzia APCOM/TMnews, oggi Askanews, innovativa nelle videonews. Ha collaborato con L'Espresso. Opinionista per i Gr della Rai, ha partecipato a programmi di economia. Scrive per "Prima Comunicazione".

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014