torna su
21/08/2017
21/08/2017

ADV

CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Uova contaminate, preoccupazione anche a Roma

Nel Lazio, come in altre regioni, non c’è emergenza. Eppure un calo dei consumi è dietro l’angolo. In Belgio ignorati gli allarmi. Controlli pure sui polli

di Alg | 2017-08-12 12/08/2017 ore 15:50

allarme per le uova contaminate

Non c’e pericolo per le uova vendute in Italia, ma le organizzazioni di allevatori temono un calo delle vendite. Nel Lazio e a Roma non ci sono emergenze, ci dicono le varie associazioni del settore, eppure i consumatori sono in stato  di allerta.

Due italiani su tre (66%) sono preoccupati dell’impatto di quello che mangiano sulla salute anche per effetto del ripetersi di emergenze sanitarie che hanno caratterizzato l’ultimo secolo, dalla mucca pazza fino allo scandalo delle uova contaminate. E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti/Ixe’ divulgata dopo che sono stati fatti i primi sequestri anche in l’Italia che figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova contaminate in Olanda con l’insetticida Finopril.

Quello che mette in allarme è che l’agenzia per la sicurezza alimentare belga, l’Afsca, “non ha organizzato controlli sistematici per rintracciare l’uso dell’insetticida fipronil nella catena alimentare, nonostante un rapporto del Consiglio superiore della sanita’ belga mettesse in guardia sulla tossicita’ del prodotto, gia’ nel giugno 2016”. E’ quanto pubblica Le Soir, il principale quotidiano belga in lingua francese, citando fonti proprie, in merito allo scandalo delle uovacontaminate che ormai coinvolge oltre meta’ dei Paesi dell’Ue.

Anche l’Italia e’ coinvolta nel caso delle uova contaminate da un insetticida per alcuni prodotti gia’ sequestrati e mai messi in commercio.

Gli organismi UE hanno aumentato la vigilanza. “Dato che sono soprattutto le galline ovaiole ad essere state coinvolte” nello scandalo della somministrazione dell’insetticida fipronil, “l’attenzione e’ rivolta alle uova Tuttavia e’ chiaro che anche la carne dei polli delle aziende bloccate” in Belgio, Olanda, Francia e Germania, “deve essere controllata in osservanza con la legge Ue, prima di essere immessa sul mercato. E a quanto comprendiamo, e’ quanto stanno facendo alcuni Stati membri, dove si trovano queste aziende”, spiegano dalla Commissione europea. Intanto la Repubblica Ceca si e’ aggiunta alla lista dei Paesi ad aver assunto misure cautelative

Stampa

A proposito dell'autore

179 articoli

Commenti

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014