torna su
25/09/2018
25/09/2018

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Protesta della comunita ebraica all’ambasciata polacca: Vergogna!

Circa 250 persone hanno protestato dopo l’approvazione di qualche giorno fa della legge che vieta di accusare la Polonia di complicita’ nell’Olocausto

di Alg | 2018-02-8 8/02/2018 ore 19:00

Protesta della comunità ebraica davanti l'ambasciata polacca

La Polonia rifiuta la storia“, “Vergogna negazionista”, “Auschwitz dove?”. Sono alcuni dei cartelli esposti dalle circa 250 persone appartenenti alla comunita’ ebraica di Roma che hanno manifestato davanti l’ambasciata polacca. La protesta di oggi segue l’approvazione di qualche giorno fa della legge che vieta di accusare la Polonia di complicita’ nell’Olocausto e di riferirsi ai campi di concentramento nazisti in Polonia come “polacchi”.

La legge – che prevede pene fino a 3 anni di carcere – e’ stata firmata dal presidente Andrzej Duda e diversi paesi dell’Unione Europea hanno protestato in un clima di grande diffidenza. Le reazioni piu’ dure sono arrivate da Israele, che ha accusato il governo polacco di limitare la liberta’ di espressione. “Ora e sempre l’ebreo e’ presente” e “Assassini” hanno gridato i manifestanti. Sul posto, oltre alla presidente della comunita’ ebraica di Roma Ruth Dureghello era presente il vice presidente della Regione Lazio Massimiliano smeriglio.

Gli esponenti della comunità ebraica sono stati ricevuti dal personale dell’ambasciata polacca che ha tenuto a sottolineare di “essere aperti a parlare delle incomprensioni che accompagnano la legge approvata in Polonia. Una legge concepita con il fine principale di combattere la negazione e la falsificazione della verita’ sull’Olocausto, ivi compreso lo sminuire la responsabilita’ dei veri colpevoli di questi crimini.

Per l’ambasciata la legge concepita come difesa da chi attribuisce allo Stato e al popolo polacco, pubblicamente e contrariamente ai fatti, la corresponsabilita’ per i crimini nazisti compiuti dal Terzo Reich, inducendo in errore e ledendo le vittime-cittadini della Polonia, sia di origine ebraica che polacca”:

Stampa

A proposito dell'autore

565 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014