torna su
22/10/2017
22/10/2017

ADV

CARICAMENTO IN CORSO

Roma Nord, la ferrovia storica dal futuro incerto

Il passato e il presente della ferrovia tra colpi d'artiglieria e degrado

di Redazione | 20/06/2016 ore 16:44

Negli anni ’40 la ferrovia che collegava Roma, Civita Castellana e Viterbo era l’unica forma di trasporto e collegamento che collegava la Capitale con il viterbese. Una linea dove transitava il mercato alimentare clandestino che ha consentito sia a Roma che alla Tuscia di limitare il dramma della fame nel periodo compreso tra il 1940 e il 1944. E’ quanto emerge da una ricerca bibliografica elaborata dalla Biblioteca di Soriano nel Cimino dove Gianfranco Lelmi – pendolare e attento osservatore delle vicende legate alla linea – fa luce su vicende poco conosciute legate alla Ferrovia Roma Nord. Un passato della linea che lascia spazio al presente e alle voci – definite dal Lelmi “sempre più insistenti” – di uno smantellamento della tratta tra Castellana e Viterbo. Un’intenzione che sarebbe confermata dalla quasi totale chiusura della stazione di Civita Castellana da cui parte solo una corsa rispetto alle dieci di Catalano. Un allarme che, nel resoconto di Lelmi, avrebbe spinto tecnici e pendolari a cercare soluzioni per ottimizzare le potenzialità della linea. Una tra queste prevedrebbe l’abbandono del vecchio tracciato della Ferrovia Roma Nord (nei pressi dell’attuale stazione di Fabrica di Roma) per immettere i convogli su un tratto della Capranica – Orte, attualmente dismesso. Questa miglioria accorcerebbe di 2 km la tratta con costi moderati e con un indubbio beneficio sui tempi di percorrenza. Nelle foto si possono ammirare i segni della guerra sulla ferrovia. “Ritengo che siano i fori di un mitragliamento da parte di un aereo delle forze alleate effettuato al mattino con il sole alle spalle – spiega Lelmi a Radiocolonna – La forza dei proiettili ha piegato il palo che ora svolge solo il compito di sostenere (forse) i fili
del telefono. Quasi con certezza é l’unico palo mitragliato sopravvissuto su tutta la linea” (Giacomo Di Stefano)

NELLA GALLERY POTETE OSSERVARE ALCUNI SCATTI DELLA FERROVIA ROMA NORD. DAI “COLPI” DESCRITTI DA LELMI AL DEGRADO DEI CONVOGLI

Stampa

A proposito dell'autore

14239 articoli

Redazione

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014