torna su
17/10/2017
17/10/2017

ADV

CARICAMENTO IN CORSO

Sesterzio d'Argento 2015, serata di gala nel Set di Roma

A Villa Agrippina cerimonia di premiazione e cena firmata da Don Alfonso Iaccarino

di Redazione | 25/06/2015 ore 14:14

Il Gran Melià Rome Villa Agrippina ha offerto, ancora una volta, una scenografia da film al Premio Cinematografico Il Sesterzio d’Argento – Roma il Set nella Citta’. Il Gianicolo e’ uno spettacolo, e gareggia con il red carpet nell’attirare l’attenzione dei cento ospiti. Tramonto e personalità, con finale gastronomico d’autore. Si aggiudica l’edizione 2015 il film di Nanni Moretti ‘Mia Madre’, e il Sesterzio lo ritira per conto del regista Margherita Buy in tubino rosa ciclamino. La giuria, composta da Silvia D’Amico, Adriano Amidei Migliano, Alessandra Levantesi, Michele Placido e Giovanni Veronesi, ha voluto assegnare anche un premio speciale al cortometraggio ‘Love Sharing’ di Monica Scattini, recentemente scomparsa. Gli abiti della Sartoria Tirelli esposti nel giardino della Villa, sono l’indizio che Dino Trappetti è nelle vicinanze: eccolo in posa per i flash, prima con la targa-premio ‘Romani si diventa’, quella destinata ai non romani del mondo della cultura che hanno scelto la Capitale come città adottiva (riconoscimento conferito alla Sartoria), poi con Elsa Martinelli. Adriano Amidei Migliano e Livia Azzariti hanno condotto la serata, prima di dichiarare aperta la cena di gala firmata da un ‘regista’ del gusto del calibro di Don Alfonso Iaccarino. Lo chef ha preparato per l’occasione il mitico vesuvio di rigatoni. (r.p.)

Stampa

A proposito dell'autore

14207 articoli

Redazione

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014