torna su
24/11/2017
24/11/2017

ADV

CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Morgana: l’arte del teatro NOH sui vestiti

Un colpo di fulmine la collezione che Maga Morgana dedica all’arte e alla grazia quasi zen, della cultura giapponese. Il bel mondo Usa ne va pazzo

Anna Ricca
di Anna Ricca | 2017-04-26 26/04/2017 ore 12:00

morgana pantaloni dipinti

Del negozio Maga Morgana abbiamo già parlato tempo fa. Ma ci torniamo spesso e volentieri sempre sicuri di trovare novità e belle sorprese.

In questi giorni e per la primavera/estate 17 alcuni capi esposti sono delle vere opere d’arte. Gli abiti di cui parliamo hanno tagli essenziali e rigorosi senza concessioni e stramberie modaiole. I tessuti sono naturali: cotone, lino, seta e tutti prelavati. E fin qui ci sarebbe poco di particolare… ma diventano abiti d’eccezione  per le “fantasie” e i “disegni” che li decorano. Tutti sono dipinti a mano. Ogni capo è unico. Proprio come dev’essere un quadro originale. Fabio e Marco Truffa (fratelli gemelli e titolari del negozio) con l’amico artista Mauro Caracuzzo hanno trasformato ogni singolo capo in “tela da dipingere”. Così è nata questa collezione di facile vestibilità ma carica di significati e storia. La grande passione che Fabio non si stanca di trasmettere per tutta l’arte orientale e in particolare per l’antico teatro NOH ha suggerito immagini e composizioni che si avvicinano alla raffinata estetica zen. Del Giappone intuiamo le maschere usate nelle rappresentazioni, la leggerezza e la grazia infinita di fiori e colori. Se a questo aggiungiamo che parte dei capi è stata dipinta su stoffe trovate nei bauli di una nobile e storica famiglia toscana il fascino è totale! Abiti, pantaloni, caftani, giacche e persino t-shirt hanno richiami alle antiche figure mixati a grafismi quasi spirituali.

Tutta la collezione ha il potere di suggerire  positività e certezza.

I tre artisti dipingono di getto, direttamente sul capo e senza disegni preparatori. Agli indumenti dipinti a mano siamo abituati da molto tempo. Ma in questo caso complici: il soggetto, i colori usati, l’improvvisazione delle immagini o il messaggio che li accompagna, fatto sta che la magia artigianale e l’assoluta originalità ti conquistano e ti attraggono. Sono abiti che giocano col “minimal” per mettere in primo piano il dipinto e anche la libera interpretazione di chi li sceglie. Questa collezione (senza un nome preciso ma con tanta anima) sta andando a ruba. Se si sceglie un’eleganza “fuori dalla massa” il passaggio da Morgana è d’obbligo. Fabio mi racconta che hanno persino molte richieste per arredamenti. E in effetti immagino quando deve essere d’effetto anche un solo pannello realizzato con questi temi!

Molti sono i clienti americani “che se ne  intendono” che comprano e ordinano più pezzi con l’idea di stupire una New York ormai già abituata a tutto!.
Confesso che un abito (fotografato nella gallery) l’ho comperato ma, sento anche che, prima o poi, dovrà avere compagnia!
In attesa della mostra dell’8 giugno sul progetto NOH* (più sotto trovate le specifiche) e prima che la collezione “evapori” completamente il nostro invito è di far una visita attenta allo spazio Morgana. Ci sono anche “mode easy”, così come vuole il mercato. Ma la grazia orientale vince su tutto!

Maga Morgana – via del Governo Vecchio 27 – 06 6878095

Presentazione progetto NOH giovedì 8 giugno – Studio d’Arte di Mauro Caracuzzo – Via dei Banchi Vecchi 32 – In mostra: abiti, arazzi e oggetti

 

Stampa

A proposito dell'autore

Anna Ricca
115 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014