Elisa Claps, la mamma: “Sono stati 30 anni di dolore e sacrificio, non li auguro a nessuno”

Al corteo per ricordare la 16enne, uccisa il 12 settembre del 1993, si sono uniti anche il fratello Gildo e gli attori della fiction Rai 'Per Elisa'

Grande folla di studenti a Potenza per il corteo ‘Tutti per Elisa’ in ricordo di Elisa Claps, la studentessa 16enne uccisa 30 anni fa, il 12 settembre del 1993, il cui corpo è stato ritrovato nel 2010 nel sottotetto della chiesa della santissima Trinità. Il corteo è aperto da due grandi striscioni su cui gli studenti hanno scritto ‘Noi chiediamo scusa a mamma Filomena’. Iniziato in via Zara, terminerà proprio davanti alla chiesa della Santissima Trinità. Ha fatto tappa alla casa della famiglia Claps, ad attendere gli studenti la mamma di Elisa, la signora Filomena Iemma.

”Dopo 30 anni di sacrificio e dolore, oggi vedere tutta questa gente per Elisa – ha detto – per me è un onore. Il nostro è stato un cammino veramente doloroso. Non ci sono parole per ringraziare tutti voi, per ringraziare chi ci è stato vicino e anche chi non è stato vicino. Il mio cuore è per Elisa. Mi auguro che non capiti mai ad altri quello che è accaduto a noi. Grazie ragazzi – ha detto ai partecipanti – vi vorrei abbracciare tutti”. Ci sono stati forti momenti di emozione. Con gli studenti, la mamma di Elisa ha ascoltato la canzone preferita della figlia, ‘Strada facendo’ di Claudio Baglioni e, poi, ha lanciato un palloncino per raggiungere Elisa ”ovunque lei sia”. Al corteo si sono uniti anche il fratello Gildo Claps e gli attori della fiction Rai ‘Per Elisa’.

Leggi anche

Fonte© Copyright ADN Kronos – Tutti i diritti riservati
© StudioColosseo s.r.l. - studiocolosseo@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna