Roma-Salernitana 2-2, pareggio con rissa finale

Campani in vantaggio due volte, i giallorossi rispondono

Roma e Salernitana pareggiano per 2-2 nel primo dei due posticipi del lunedì della 36/a giornata di Serie A disputato allo stadio Olimpico. Granata due volte in vantaggio con Candreva al 12′ e Dia al 54′ e due volte raggiunti da El Shaarawy al 47′ e Matic all’83’. Nel finale, scintille e accenno di rissa.

Leggi anche

In classifica i giallorossi salgono a quota 60 in sesta posizione, con un punto di ritardo dall’Atalanta quinta e un punto di vantaggio sulla Juventus settima. I campani sono invece in 14/a posizione con 39 punti insieme all’Empoli. ù

LA PARTITA

Diversi i giocatori assenti tra i capitolini, a partire da Dybala: l’argentino non è nemmeno in panchina ed è preservato in vista della finale di Europa League fra 9 giorni a Budapest. Panchina per Mancini, Cristante e Pellegrini con Mourinho che arretra Bove in difesa e lancia Tahirovic-Camara a centrocampo. Si rivedono Smalling, El Shaarawy e Wijnaldum, davanti nuova chance a Belotti mentre il sostituto della Joya è il norvegese Solbakken. Molti i cambi anche per Sousa che rispetto alla sfida contro la Salernitana cambia diversi uomini: ecco quindi Gyomber in difesa, Kastanos esterno di centrocampo nel 3-4-2-1, Bohinen in mezzo e Candreva dietro Piatek.

Proprio Candreva, già decisivo contro l’Atalanta, si inventa un gol incredibile al 12′: lancio di Coulibaly che taglia il campo e pesca l’ex laziale che al volo si coordina e di destro supera Rui Patricio. Giallorossi non particolarmente brillanti, le chances vere arrivano dalla distanza con Zalewski ed El Shaarawy, poi arriverebbe il pari nei minuti di recupero, grazie a Ibanez, ma il Var richiama l’arbitro Colombo che ravvisa un mani di Belotti nello sviluppo dell’azione.

Secondo tempo in cui i cambi fanno la differenza: entra Pellegrini e propizia il pari con una punizione respinta da Ochoa e che trova il sinistro vincente di El Shaarawy in ribattuta: 1-1 al 47′. Salernitana nuovamente in vantaggio al 54′: un rimpallo favorevole serve Dia che da due passi batte Rui Patricio e firma il suo 16° gol in Serie A.

Nel finale è provvidenziale Matic: Corner dalla sinistra battuto da Pellegrini, la difesa respinge e arriva il serbo che carica il destro violento che porta i giallorossi sul 2-2. Nel finale si scaldano gli animi, capannello e accenno di rissa, viene espulso il tecnico granata Sousa.

Fonte© Copyright ADN Kronos – Tutti i diritti riservati
© StudioColosseo s.r.l. - studiocolosseo@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014