torna su
25/10/2020
25/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

L'agenda di Roma, gli eventi del 30 ottobre

Un'intervista inedita a Steve jobs o una conferenza sulle arti decorative

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 25/10/2013 ore 14:10
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 18:52)

Il Museo Mapoleonico ospita nelle sue sale un importante ciclo di conferenze sulle arti decorative, curato dal professor Alvar Gonzáles Palacios. L’iniziativa propone un ciclo di 13 conferenze che si svolgeranno fino a dicembre 2013. Pierre Arizzoli Clementel introduce “L’architecte Charles Percier dessinateur de Rome à l’époque de la Révolution”.  Piazza di Ponte Umberto I, 1 – ore 16.

Il Cinema al Maxxi presenta una rara intervista al guru dell’elettronica e fondatore di Apple Steve Jobs. Ritrovata in un vecchio VHS il mago di Cupertino si racconta volteggiando tra spiritualismo e comunicazione. “L’Intervista perduta” in Via Guido reni 4/A, ore 21. All’Auditorium Parco della Musica invece all’interno della rassegna “Speech” del Roma Jazz Festival sarà la voce dello scrittore Erri De Luca a portare il pubblico nel mondo di Don Chisciotte viaggiando sulle note di chitarra Gianmaria Testa e su quelle di clarinetto di Gabriele Mirabassi.

Sempre in musica ma questa volta a teatro uno dei più amati classici della storia del musical: la favola della povera fioraia trasformata in principessa da un ostinato e burbero professore di fonetica. La cultura, la conoscenza della propria lingua, gli strumenti per un’elevazione sociale, sono il fulcro narrativo di questo spettacolo. Dopo il successo della passata stagione ottenuto qui al Sistina  torna uno dei capolavori del teatro musicale mondiale: “My fair lady”, portato in scena da Vittoria Belvedere e Luca Ward. Via Sistina 129, ore 21.

Restiamo a teatro ma passiamo all’epoca del fascismo: un matto, fedele al regime, e un ebreo, falso matto, chiusi in un manicomio, raccontano la tragedia delle leggi razziali, attraverso la comicità e gli sketch. Ispirato a una storia vera il Teatro Forsennato porta in scena lo spettacolo “Gli ebrei sono matti”, testo e regia di Dario Aggioli. Al Teatro due – stabile d’essai, in Vicolo dei Due Macelli 37, ore 21.
 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23970 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014