torna su
11/04/2021
11/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

L'Agenda di Roma del week end

La storia del Gobbo del Quarticciolo, Marco Mendoza e il giovane Werther

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 16/01/2015 ore 15:24
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:35)

La ricostruzione della vita del “Gobbo”, basata sull’analisi e sugli incroci delle più disparate versioni attribuite alle sue gesta, nonché sui racconti e sulle testimonianze di persone che lo conobbero, accompagna il lettore nella comprensione di una personalità ingenua e complessa insieme. Nella parte conclusiva del racconto, si rivela un colpo di scena che conduce a una verità storica sconcertante e fino ad oggi inimmaginabile. Al Teatro Biblioteca Quarticciolo sabato 17 gennaio, alle ore 18, la storia del “Gobbo e della sua banda durante la Resistenza”.

Sabato 17 gennaio Rosario Giuliani, uno dei jazzisti italiani più noti a livello internazionale, porta al Gregory’s Jazz Club un quartetto di altissimo livello con Roberto Tarenzi al piano, Luca Fattorini al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria. Il talento artistico di Rosario Giuliani – un riferimento per tutti gli altosax di nuova generazione – non ha più bisogno di provare le sue doti: generosità, virtuosismo, energia e lirismo sono le sue caratteristiche principali.  Appuntamento dunque al Gregory’s Jazz Club con Rosario Giuliani Quartet, ore 22, ingresso 20 euro.

Sabato 18 gennaio Marco Mendoza in concerto al Jailbreak! L’eclettico musicista statunitense di stampo hard & heavy che ha collaborato con molti artisti, tra cui Thin Lizzy e Whitesnake. Opening Act Forevermore. Stay Rock at Jailbreak!“  Marco Mendoza live al Jailbreak, in via Tiburtina, 870 ore 21,30, ingresso  10 euro.

Domenica 18 Gennaio alle 16.30, per la rassegna Infanzie in gioco , arriva a Centrale Preneste Teatro lo spettacolo “Pop up, un fossile di cartone animato”.  Pop up intreccia, infatti, le microstorie di un bambino di carta e di una piccola, enigmatica sfera: le evoluzioni ritmiche, cromatiche e sonore del loro rapporto, i loro incontri, le loro specularità, le loro trasformazioni. Appuntamento domenica 18 con “Pop up, un fossile di cartone animato” a Centrale Preneste Teatro Preneste, Via Alberto da Giussano, 58.

Manifesto del romanticismo, il romanzo di Goethe I dolori del giovane Werther ha dovuto aspettare più di un secolo prima di diventare un’opera lirica. Ci pensò il francese Jules Massenet a portarlo sulle scene, prima a Vienna e poi a Parigi nel 1892, quando ormai il romanticismo aveva perso la sua genuinità, intitolandolo semplicemente “Werther“, e da allora è forse l’opera francese par excellence. Il Teatro dell’Opera punta su questo titolo per riaprire la stagione al Costanzi, dal 18 al 29 gennaio per un totale di sei rappresentazioni, presentando per la prima volta a Roma un allestimento che ha già fatto il giro di mezza Europa Teatro dell’Opera, piazza Beniamino Gigli 7, domenica 18 gennaio ore 20 (fino al 29 gennaio), tel 06-48160255.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25264 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014