torna su
20/10/2020
20/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Agenda 2, 3, 4 Settembre

Polvere di stelle, Domenica gratuità nei musei

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 2/09/2016 ore 10:13
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:34)

Polvere di stelle
domenica 4 settembre
Giardini della Filarmonica via Flaminia, 118

Liberamente ispirato all’omonimo film, scritto e diretto nel 1973 da Alberto Sordi che ne è anche interprete insieme a Monica Vitti, “Polvere di Stelle” propone un omaggio al varietà e all’avanspettacolo, fratello povero del teatro di rivista.
Protagonista è la vita scombinata e precaria di due artisti, la soubrette Dea Dani e il capocomico Mimmo Adami, che per sbarcare il lunario girano di città in città esibendosi in piazze senza fama ne gloria. Alla continua ricerca dell’alchimia giusta che gli permetta di raggiungere la tanto agognata notorietà, i due si ritrovano ad attingere a piene mani da pezzi che hanno reso celebre questa forma di intrattenimento tanto in voga nell’Italia a cavallo tra gli anni 30 e 50.
Ne scaturisce un allestimento sempre in bilico tra dialoghi, canzoni e sketch che rendono omaggio a personaggi del calibro di Walter Chiari, Bice Valori, Alberto Sordi, Monica Vitti, Ettore Petrolini, Fred Buscaglione, Nino Taranto, Gabriella Ferri, Claudio Villa, Benni, Trilussa, Totò… passando per la carnale sceneggiata napoletana, la malinconia delle canzoni di Edith Piaf fino all’Opera da Tre Soldi di Bertolt Brecht. Gli attori Lucia Dore e Giuseppe Ligios, autori della stesura teatrale, si cimentano in un terreno artistico estremante insidioso che li vede vestire i panni di cantanti e “danseur” alquanto petroliniani.

Contatti:
tel. 06 4746390
e-mail prenotazionisolistidelteatro@gmail.com
sito ufficiale www.teatro91.com
 

Domeniche gratuite al Museo guidati dagli Archeologi di Artefacto
da venerdì 2 settembre a domenica 4 settembre
Vari luoghi della città

Per la prima domenica di settembre, approfittando della gratuità di ingresso nei musei e siti archeologici, verrà proposta per l’ultima volta prima della chiusura a S.Maria Antiqua la “cappella Sistina del Medioevo”; si visterà inoltre i Musei
Capitolini con i suoi capolavori e il complesso delle Terme di Diocleziano, vincitore nel 2016 del premio dell’Unione Europea per il patrimonio culturale. Venerdì sarà possibile fare una passeggiata serale attraverso le strade del Ghetto e sabato una passeggiata dal Colosseo al Campidoglio.
 
MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE
 
Per partecipare alle visite è obbligatorio inviare una e-mail a info@artefactoroma.it e attendere la conferma. Vi preghiamo di indicare la data prescelta, il numero di partecipanti e i nominativi. In caso di annullamento dell’evento saranno contattati solo coloro che si sono prenotati. Artefacto è un’associazione culturale; per partecipare alle attività occorre iscriversi all’associazione (l’iscrizione è gratuita e ha durata annuale). Per maggiori info: vai su www.artefactoroma.it oppure consulta il programma qui di seguito.
 
VENERDI’ 2 SETTEMBRE ORE 21.00
CICLO “PASSEGGIATE ROMANE”: A PIEDI NEL GHETTO DI ROMA – MAX 20 persone
Durata: 1 ora e 30 minuti ca. Luogo: Piazza Mattei (davanti la fontana delle Tartarughe).
Contributo di partecipazione: € 8 a persona (€ 6,50 per minori di 26 anni – Gratis sotto i 16 anni). € 6,5 per i possessori della tessera bibliocard in corso di validità.
Non sono previsti ingressi nei monumenti.
NB: E’ previsto il noleggio di auricolari al costo di € 1,5 a persona.
 
SABATO 3 SETTEMBRE ORE 21.00
CICLO “PASSEGGIATE ROMANE”: DAL COLOSSEO AL CAMPIDOGLIO AL TRAMONTO
Durata: 1 ora e 45 minuti ca. Luogo: Piazza del Colosseo (appuntamento all’arco di Costantino lato Colosseo).
Contributo di partecipazione: € 8 a persona (€ 6,50 per minori di 26 anni – Gratis sotto i 16 anni). € 6,5 per i possessori della tessera bibliocard in corso di validità.
Non sono previsti ingressi nei monumenti.
NB: E’ previsto il noleggio di auricolari al costo di € 1,5 a persona.
 
DOMENICA 4 SETTEMBRE ORE 9.30 e 16.30
CICLO “DOMENICHE CON INGRESSO GRATUITO”:  SANTA MARIA ANTIQUA AL FORO ROMANO E RAMPA DOMIZIANEA
Durata: 2 ore ca. Luogo:  Largo della Salara Vecchia (ingresso al Foro Romano su via dei Fori Imperiali)
Contributo di partecipazione alla visita guidata: € 8 a persona (€ 6,50 per minori di 26 anni – Gratis sotto i 16 anni). € 6.50 per i possessori della tessera bibliocard in corso di validità.
Biglietto d’ingresso GRATUITO anziché € 12.
N.B. E’ previsto il noleggio di auricolari al costo di € 1 a persona.
 
DOMENICA 4 SETTEMBRE ORE 10.30
CICLO “DOMENICHE CON INGRESSO GRATUITO AL MUSEO”: I MUSEI CAPITOLINI – MAX 20 persone
Luogo: Piazza del Campidoglio. Durata: 1 ora e 45 minuti ca.
Contributo di partecipazione: € 8 a persona (€ 6,50 per minori di 26 anni – Gratis sotto i 16 anni). € 6,5 per i possessori della tessera bibliocard in corso di validità.
Biglietto d’ingresso residenti a Roma: GRATUITO
Biglietto d’ingresso non residenti : € 15 (Ridotto € 13,00: Bibliocard, Metrebus, Aci, 20-25 anni).
NB: Sopra i 13 partecipanti è previsto l’affitto di auricolari al costo di € 1 a persona.
 
 
DOMENICA 4 SETTEMBRE ORE 17.00
CICLO “DOMENICHE CON INGRESSO GRATUITO”: TERME DI DIOCLEZIANO E MUSEO NAZIONALE ROMANO
Durata: 1 ora e 30 minuti ca. Luogo: Viale Enrico De Nicola 79 (Piazza dei Cinquecento).
Contributo di partecipazione: € 8 a persona (€ 6,50 per minori di 26 anni – Gratis sotto i 16 anni). € 6.5 per i possessori della tessera bibliocard.
Biglietto di ingresso: GRATUITO anziché € 8

Accidentes Gloriosos
da venerdì 2 settembre a mercoledì 7 settembre
Teatro India

7 brevi performances, 7 brevi accidentes, legati tra loro dal tema della morte e della rinascita. Un progetto performativo sul tema della morte e della rinascita composto da sette capitoli brevi, sette Accidentes, indipendenti ma legati fra loro:
un incidente stradale, una capra in piedi sopra una mucca, un fotografo di incidenti, un buco in mezzo alla strada, un rapporto intimo fra sconosciuti, una lettera d’amore, un trapianto di cuore. Un invito a non aver paura della crisi, della sconfitta, della perdita, della fine, del buio. Un invito ad attraversarlo, ad aprirsi al nuovo, all’inaspettato, all’impensabile. Per rinascere.

Ingresso libero con prenotazione consigliata
si ricorda che alcune delle perfomances hanno ingressi a numero limitato
rosabellateatro@gmail.com | tel. 342 5878696 oppure a community@teatrodiroma.net

2 settembre domenica 11 settembre
Aperti per Ferie, in collaborazione con l’Associazione Culturale Open City
da venerdì 2 settembre a domenica 11 settembre
Roma, Ponte della Musica

Le Biblioteche di Roma prendono parte alla manifestazione “Aperti per ferie”, nell’ ambito dell’Estate Romana. Bibliobus, Apelettura, appuntamenti, incontri e tanto divertimento con la novità dell’estate: il Gi-oca Libro, per vincere la Bibliocard.
 
Organizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Open City, promotrice dell’evento Open House Roma 2016, la manifestazione si svolgerà nell’area del Ponte della Musica dal 2 all’11 settembre 2016.
Novità dell’estate presente per l’intera durata d’ “Aperti per ferie” è il “Gi-oca Libro”, ideato dalle Biblioteche di Roma in collaborazione con Open City, un originale e divertente Gioco dell’oca tutto dedicato alla promozione del libro e della lettura.
 
Per conoscere le regole del Gi-oca Libro, scarica il file pdf.
Il vincitore del gioco potrà ritirare presso il Bibliobus, biblioteca itinerante delle Biblioteche di Roma, la Bibliocard annuale che consentirà l’accesso ai servizi di tutte le biblioteche di Roma e a numerosi vantaggi e sconti per partecipare a iniziative culturali e per il tempo libero.
 
Segue il Programma completo degli appuntamenti delle Biblioteche di Roma.
– sabato 3 e 10 settembre, ore 10.30
Letture per i più piccoli e ApeLettura, il Libromobile delle Biblioteche di Roma dedicato alla promozione della lettura
– da lunedì 5 a giovedì 8 settembre dalle ore 17 alle ore 20
Servizio di prestito dei libri con il Bibliobus, la biblioteca itinerante delle Biblioteche di Roma. In collaborazione con la Biblioteca Flaminia.
– martedì 6 settembre, ore 19
Presentazione del libro “Un’estate a Roma”, Giulio Perrone Editore, che racconta con 52 istantanee di 52 autori le storie dell’estate romana. Dal ricordo di una notte vissuta o inventata si compone una miscellanea dalla quale emerge il fascino intramontabile di Roma, con i suoi scorci e le sue contraddizioni, città meta di pensieri, sogni, ricordi.
Pagina dopo pagina un’estate romana, vissuta o inventata, si dissolve nell’altra, e il tessuto urbano evapora nell’afa capitolina, e si confonde dal centro alla periferia, da Ponte Milvio a Tor Bella Monaca, da piazza di Spagna a via Nazionale. Sullo sfondo, inesorabile, il Tevere continua a scorrere. Cinquantadue autori, accomunati dalla medesima passione per Roma, raccontano la città in una breve ma intensa passeggiata di due pagine ciascuno.
Presenta l’incontro Simona Cives. Partecipa l’autrice Simona Teodori. Intervengono l’editore Giulio Perrone, Rita Cerri e Francesca Caprioli dell’Associazione Culturale Fabrica. Letture di Livia Saccucci.

Par tibi, Roma, nihil Anteprima di Romaeuropafestival
da venerdì 24 giugno a domenica 18 settembre
Area archeologica del Palatino Appuntamento tutti i giorni ore 8.30/19.15 (ultimo ingresso ore 18.15).

Arte contemporanea e archeologia dialogano nei monumentali spazi del colle Palatino. Anteprima del RomaEuropaFestival 2016 la mostra Par tibi, Roma, nihil presenta opere e performance di 36 artisti che accettano il confronto con l’antico. La terrazza
e le arcate severiane, lo Stadio Palatino e il peristilio inferiore della Domus Augustana sono i luoghi che, con la loro memoria, si trasformano in un laboratorio linguistico per il pensiero contemporaneo. 

Archeologia e arte contemporanea sono due esperienze convergenti che suggeriscono un nuovo sguardo sul patrimonio e un’occasione d’incontro tra antico e contemporaneo. Il confronto rigenera lo spazio antico, suscitando nel pubblico curiosità.

Il contemporaneo si trasforma in una chiave di lettura inaspettata, soprattutto laddove l’opera accetta un confronto aperto con la monumentalità, a prescindere dal mezzo linguistico con cui s’esprime: grandi sculture, video, installazioni, performance.

Il percorso di Par tibi, Roma, nihil è costruito intorno a tre direttrici tematiche: memoria, in cui lo spazio antico e i suoi resti si trasformano in un laboratorio linguistico; storia, nella quale le antiche rovine diventano il confine morbido per accogliere i linguaggi futuri dell’arte; spazio, quello del Palatino, che attraverso lo sguardo d’artisti contemporanei riscopre una nuova fisionomia.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23923 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014