torna su
20/10/2020
20/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Agenda del week end

Yussef Kamaal e Ainè al Monk Club, Le conversazioni di Flumen, Il Jazz va al cinema, Baratto dei giocattoli ad Explora

Avatar
di Redazione | 2016-12-2 2/12/2016 ore 10:17

Yussef Kamaal // Ainè live al Monk

Venerdì 2 Dicembre dalle 22
In cima alla nuova ondata jazz-funk britannica, la coppia capitanata da Yussef Dayes (batteria) e Kamaal Williams (polistrumentista conosciuto anche con il soprannome di Henry Wu) ha recentemente fatto sold out in innumerevoli show al Ronnie Scott’s di Soho, alla St James’s Church di Westminster nonché in leggendarie performance per la Boiler Room e i Worldwide di Gilles Peterson.
Live con “Black Focus TOUR 2016” alle 22:15

Arnaldo Santoro classe 1991 in arte “Ainé”, è un giovanissimo talento polistrumentista con una solida esperienza alle spalle.
Da un paio di anni sta riscuotendo ottimi apprezzamenti abbracciando sonorità nu-soul, hip hop, RnB diventando un punto di riferimento della nuova scena RnB italiana.
Live con “Generation One TOUR” alle 23:30
Monk Club, via Giuseppe Mirri

Il piccone di regime: i grandi sbancamenti urbanistici nella Roma di inizio ‘900
Conversazioni storico letterarie organizzate da Flumen ne La Terrazza del Cesàri, in via di Pietra 82
Ore 18;45
Biglietto €20 con inclusa consumazione
Durante il Ventennio il centro di Roma fu interessato da grandi lavori di riqualificazione urbana. Il motivo era principalmente dettato da ragioni simboliche, atte a isolare i monumenti e farli “giganteggiare nella necessaria solitudine”, come diceva lo stesso Mussolini, riprendendo tuttavia una pratica ottocentesca già sperimentata a Parigi e in altre grandi città. Queste opere snaturarono profondamente l’originaria trama architettonica di alcuni monumenti, da sempre legati al contesto urbano in quanto inseriti tra le viuzze dei quartieri popolari. Il caso più clamoroso fu la creazione di Via della Conciliazione che, sorta dopo l’abbattimento della “spina” dei borghi, permetteva la visione di San Pietro da lontano e annullava gli studi prospettici ideati da Gian Lorenzo Bernini. L’altro grande sventramento ebbe luogo a Piazza Venezia e intorno al Foro Romano, con l’eliminazione delle case fatiscenti che nascondevano la vista delle rovine e la creazione della scenografica Via dell’Impero, oggi Via dei Fori Imperiali.
Conduce l’incontro il Dott. Marco Mancini
Info e prenotazioni 06.45504424 / info@flumen.it

“Il Jazz va al Cinema” con la New Talents Jazz Orchestra
Dopo il successo dei due primi concerti dedicati rispettivamente alla commedia italiana e ai grandi del jazz raccontati dal cinema, domenica 4 dicembre alle ore 18, al Teatro Palladium di Roma, si terrà il terzo appuntamento della rassegna “Il jazz va al cinema”, manifestazione che celebra il grande legame che da sempre intercorre tra musica jazz e cinema, realizzata in collaborazione con il corso di laurea DAMS dell’Università Roma Tre coordinato dal prof. Luca Aversano.
Protagonista, come sempre, la brillante New Talents Jazz Orchestra diretta da Mario Corvini, formata da talentuosi e giovani esponenti del jazz italiano che interpreteranno, con lo scorrimento delle immagini sullo schermo, alcuni brani resi celebri dalle colonne sonore del film proposti raccontandone trame, attori, registi, passioni.
Teatro Palladium
Piazza Bartolomeo Romano 8, 00154 Roma
Ingresso: Biglietto intero € 15 – ridotto studenti e over 65 €10.

Generazioni dell’Ottanta
53° Festival Nuova Consonanza
Sabato 3 dicembre ore 17:30 MACRO via Nizza
Biglietto unico 5 euro.

Omaggio al compositore Giuseppe Scotese
A dieci anni dalla scomparsa, il 53° Festival di Nuova Consonanza rende un doveroso omaggio a Giuseppe Scotese (1940-2006), pianista e compositore, organizzatore e promotore culturale, che è stato socio e per molti anni presidente dell’associazione Nuova Consonanza. Sabato 3 dicembre al MACRO di via Nizza (ore 17.30) un incontro e concerto ricorderanno l’artista, figura di riferimento per la musica contemporanea internazionale.

Ce l’ho ce l’ho mi manca
Il baratto dei giocattoli per promuovere la solidarietà
Domenica 4 Dicembre 2016 – (10.00 – 19.00)
Nel giardino di Explora, via Flaminia 82.
Ingresso libero
Il gioco come prima forma del quotidiano a misura di bambino e il giocattolo, il primo strumento per crescere e vivere un’infanzia serena. Un diritto che dovrebbe appartenere a tutti i bambini, indipendentemente dalla nazionalità.
Un baratto di giocattoli, per sensibilizzare i piccoli e le loro famiglie, verso i bambini meno fortunati e tra questi i minori migranti che ogni giorno affrontano viaggi lunghi e pericolosi in fuga da guerra e povertà. Un’occasione senza dubbio importante, che può essere anche un momento di crescita per i nostri bambini, impegnati in prima persona, a regalare un sorriso a chi è meno fortunato di loro.
Al termine, i giocattoli che non dovessero conoscere nuovi “proprietari” saranno donati al Punto Luce di Torre Maura di Save the Children e all’Associazione Salvabebè/Salvamamme.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23929 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014