torna su
17/10/2019
17/10/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Una settimana di mostre, dal Locarno all'ambasciata di Haiti

Passando per Maxxi, Macro, Fondazione Memmo e Museo delle Arti Popolari

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 10/03/2014 ore 13:30
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:04)

 

La Capitale è generosa di eventi d’arte. Dai grandi spazi museali alle gallerie private, il calendario dei vernissage è sempre in via di aggiornamento, una vitalità alla quale i romani sono ormai abituati. E infatti la movida delle inaugurazioni è in cima alla graduatoria degli eventi più frequentati e più cercati.

Ad aprire la settimana – da lunedì 10 a domenica 16 marzo – delle novità d’arte ci pensa l’Hotel Locarno di via della Penna con la seconda puntata del ciclo ideato dalla galleria Otto Zoo. Nelle vetrine d’arte, le opere di Sebastiano Mauri e i testi di Elena Stancanelli passano il testimone al nuovo progetto di Serena Vestrucci, una delle più promettenti giovane artiste italiane. Il suo intervento è accompagnato dal testo di Vincenzo Latronico, scrittore romano che vive a Berlino. L’installazione di Serena Vestrucci è costruita attorno all’umanità degli oggetti dai quali emerge la capacità di evocare una storia nella memoria e nell’immaginazione di chi li osserva. L’naugurazione è fissata per lunedì 10 marzo alle 19.

Al Macro di via Nizza invece viene prorogata la mostra di Renato Mambor, un ‘Atto Unico’ che si concentra sul periodo che va dal 1969 al 1989 e la riflessione sul tema dello sconfinamento tra arte e vita. A proposito di proroghe: al Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari, spinto dal successo di pubblico, resta a disposizione dei visitatori l’allestimento del Presepe del Re, il monumentale presepe napoletano realizzato con pastori settecenteschi e ottocenteschi raccolti da Lamberto Loria, e allestito in occasione del Natale 2013.

Da segnare in agenda la giornata di mercoledì 12, che si preannuncia doppiamente interessante, grazie a due opening importanti ed attesi, per i quali il popolo delle anteprime farà sicuramente la spola fra via del Corso e via Guido Reni. La Fondazione Memmo Arte Contemporanea apre a Palazzo Ruspoli con una visita guidata esclusiva la personale dell’artista americana Shannon Ebner, curata da Cloé Perrone. L’esposizione ‘Auto Body Collision’, è il frutto di un recente soggiorno romano dell’artista proprio a Palazzo Ruspoli, e ruota intorno al concetto di collisione fra due corpi. Il Maxxi nelle stesse ore inaugura l’esposizione di Ettore Spalletti ‘Un giorno così bianco, così bianco’: diciassette lavori e una grande installazione creata proprio per questa occasione. L’arte è presente ovviamente anche all’interno del programma delle Giornate della Francofonia che partono il 14 marzo: incontri, reading, proiezioni cinematografiche, concerti, e domenica 16 marzo negli spazi dell’Ambasciata di Haiti il vernissage della mostra fotografica di Jerome Glomaud, artista francese attivo fra New York e Santo Domingo. 

‘Serena Vestrucci e Vincenzo Latronico’, via della Penna 59, inaugurazione lunedì 10 ore 19.

‘Atto unico’ di Renato Mambor, Macro via Nizza 138.

‘Presepe del Re’, Museo nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari, Piazza Guglielmo Marconi 8, fino al 23 marzo 2014

‘Auto Body Collision’ di Shannon Ebner, Fondazione Memmo, via del Corso 410, dal 13 marzo. Ingresso libero.

‘Un giorno così bianco, così bianco’ di Ettore Spalletti, Maxxi, via Guido Reni 4A, dal 13 marzo 2014.

Jerome Glomaud, Ambasciata di Haiti, via di Villa Patrizi 7, dal 16 marzo 2014.

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21313 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014