torna su
29/10/2020
29/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

La Street Art contamina un hotel di lusso in via Nazionale

Si moltiplicano i luoghi e gli eventi che danno spazio all'arte urbana

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 9/06/2014 ore 17:30
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:17)

 

La Street Art contamina un albergo cinque stelle della Capitale e lo trasforma in opera d’arte. A Roma è il fenomeno del momento. La Pelanda di Testaccio ha inaugurato il 7 giugno la mostra ‘Urban Legends’,  con la galleria 999 Contemporary e in collaborazione con l’Ambasciata di Francia, e i lavori di dodici dei migliori street artist attivi sulla scena internazionale. Stesso copione a San Basilio dove lo spagnolo Liqen e l’italiano Agostino Iacurci con i loro murales e il progetto di arte pubblica SanBa hanno cambiato faccia agli edifici del quartiere. E nella metro di piazza di Spagna, dopo gli artisti francesi sono arrivati gli italiani Lucamaleonte, Andreco, Tellas, Eron con la guest star argentina Franco Fasoli, alias Jaz per concludere il progetto ‘Spagna-stazione della street art‘. 

La cornice è quella di ‘Les Jours de France à Rome’, iniziativa culturale che prosegue nella Capitale fino al 17 agosto: un percorso di scambio culturale fra Italia e Francia che ai codici già collaudati del Cinema d’autore affianca la Street Art contemporanea. Il dibattito si apre così attorno al ruolo della Street Art nella riqualificazione urbana, con l’uscita (temporanea) dalla clandestinità che ne ha caratterizzato la formazione originaria. Anche la stessa idea di invitare un team di street artists a lasciare un segno fra le mura di un hotel cinque stelle, suona come un gesto rivoluzionario. E’ accaduto in questi giorni in via Nazionale. L’hotel La Griffe  ha offerto come tela bianca i nove piani dell’albergo a tre creativi selezionati da Alessandro Mantovani Mauro Crisari, direttore artistico dell’evento, che RadioColonna ha incontrato durante la performance. Nel corso di una lunga giornata, gli spazi dedicati alle scale di emergenza hanno cambiato completamente volto con l’intervento di Omar Canzi, Ivan Caponecchi e Gabriele Tamburini. Il wall-painting è ora una risorsa permanente dell’hotel e dei suoi ospiti. E un segnale che anche Roma è pronta a dare spazio a questa forma di arte d’avanguardia. (r.p.)

 

 

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24004 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014