torna su
21/08/2019
21/08/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Galleria Borghese, il ritorno della Lex Hospitalis del Cardinale

L'epigrafe è il biglietto da visita della Galleria. Arriva dai Musei Vaticani

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 9/07/2014 ore 17:01
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:21)

 

Il cardinale Scipione Borghese l’aveva collocata nel secondo decennio del 1600 all’ingresso della Villa Borghese, murandola sul prospetto dell’edificio del Teatro, nel settore orientale che corrisponde al Parco dei Daini. La lex hospitalis, incisa su tavola marmorea, non solo rappresenta un importante documento storico e sociale, ma il suo rientro nel luogo dove è stata concepita e collocata in origine, ha assunto da subito il sapore dell’evento. Proveniente dai Musei Vaticani dove è stata custodita finora, resterà esposta per un anno intero nell’atrio dello spazio museale, uno scrigno di preziosi capolavori, riconquistando l’antica funzione di accoglienza. L’epigrafe in latino è infatti un manifesto dell’ospitalità della famiglia Borghese, un invito munifico rivolto ai visitatori a godere liberamente del Parco aristocratico e di tutte le sue bellezze.

Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani, nel tessere le lodi di questa iscrizione, al tempo stesso segno di benvenuto, gesto di generosità verso la città e invito a passeggiare ammirando le sculture antiche collocate all’aperto, davanti al direttore della Galleria Borghese Anna Coliva, e ai sostenitori del Museo, ha preso l’impegno di adoperarsi per permettere all’epigrafe di restare dove la Storia l’ha destinata. Per l’associazione Mecenati della Galleria Borghese, presieduta da Maite Bulgari, questa è la prima iniziativa sostenuta dopo il varo della Onlus dello scorso febbraio, coinciso con l’inaugurazione della mostra di sculture di Giacometti. “Il messaggio della lex hospitalis partecipa dello spirito dei Mecenati: invitare l’ospite a godere di queste meraviglie, e ad offrire sostegno al Museo”. (r.p.)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
20842 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014