torna su
11/04/2021
11/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Johnny Moncada racconta Veruschka, 43 ritratti inediti al Macro

La mostra raccontata dalla figlia del fotografo, Valentina Moncada

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 16/12/2014 ore 16:30
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:33)

 

L’evoluzione di una giovane ragazza in icona della moda, vista con gli occhi di un fotografo raffinato, colto, moderno. La mostra ‘From Vera to Veruschka. The Unseen photographs by Johnny Moncada’, si è inserita a metà percorso tra le pagine del Festival Internazionale di Roma Fotografia, con la forza di un evento e la grazia di un cammeo. I motivi che la collocano fra i due estremi sono, per cominciare, il ritrovamento degli scatti inediti in un baule, dove sono rimasti sconosciuti per cinquanta lunghi anni, e il fermo immagine di un momento cruciale della creatività italiana legato a doppio filo con la straordinaria trasformazione individuale. Nei 43 ritratti e fotografie, la protagonista è sempre la giovanissima modella tedesca Vera von Lehndorff-Steinort, presto nota come la mitica Veruschka. Il risultato è una mostra speciale, da regalarsi e da sfogliare in tutta tranquillità durante le festività di fine anno, immergendosi comunque nell’intero percorso fotografico dedicato al tema ‘Portrait’, allestito negli spazi del Macro di via Nizza. Ancora meglio, se la visita è abbinata ad un’altra esposizione romana, la ‘Bellissima’ del Maxxi che racconta l’Alta Moda dal 1945 al 1968. Un’unica e appagante immersione della bellezza. Il ritrovamento di questa parte preziosa dell’archivio di Johnny Moncada (3.500 negativi!), si deve alla figlia Valentina Moncada, storica dell’arte e gallerista, che insieme al padre ha riportato alla luce questa incredibile storia. “Gli scatti hanno un sorprendente taglio moderno che li rende assolutamente attuali, potrebbero stare oggi su un numero di Vogue e apparire contemporanei” ha commentato Valentina Moncada. Johnny Moncada, molto attivo Capitale tra il 1955 e il 1970, realizzò questo album con Veruschka durante gli anni 1963 e 1964. In via Margutta, la strada degli artisti per eccellenza, Johnny Moncada ha il suo studio fotografico, a pochi passi dal Caffè Rosati e la Galleria La Tartaruga di Plinio de Martiis, punto di riferimento della nascente Scuola di Piazza del Popolo. Il suo studio rappresenta un ritrovo di grande fermento culturale, frequentato da importanti personaggi della cultura e della moda italiana: da Cy Twombly a Gastone Novelli e Achille Perilli, Federico Fellini, gli stilisti Emilio Pucci, Valentino, e le famose modelle dell’epoca come Jean Shrimpton, Barbara Bach, Ali McGraw, Joan Whelan, che il fotografo sposerà nel 1956, le italiane Mirella Petteni, Isa Stoppi, Alberta Tiburzi, Iris Bianchi. (r.p.)

‘From Vera to Veruschka. The Unseen photographs by Johnny Moncada’, Macro, via Nizza 138. Fino all’11 gennaio 2015

 

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25260 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014