torna su
27/01/2020
27/01/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Il nuovo TownHouse Duomo, pronto per Expo

Viaggio in anteprima nell'hotel che ospiterà anche la lounge dei commissari

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 11/03/2015 ore 15:34
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:38)

La prima suite è pronta. E il nuovissimo TownHouse Duomo by Seven Stars, proprio all’angolo tra la Galleria Vittorio Emanuele e piazza Duomo, sta prendendo forma. La prima camera di questo albergo che fa capo al gruppo di Alessandro Rosso, così come il Seven Stars Galleria, ha già cominciato ad accogliere i primi ospiti: la suite firmata dall’architetto Jacopo della Fontana.

Si tratta di una delle quattordici camere progettate tutte da diversi architetti italiani, e tutte realizzate valorizzando al massimo il punto di forza che hanno in comune: la splendida vista su una delle piazze più famose d’Italia. Mentre le altre camere sono ancora in lavorazione, ma comunque in dirittura d’arrivo, di quella dell’architetto della Fontana si possono svelare ormai tutti i dettagli. Una suite sobria, elegante e dai materiali ricercati, a cominciare dalla boiserie realizzata grazie al recupero di assi storiche provenienti dallo stesso hotel, fino alle carte che decorano parti di pareti, decorate a mano con disegni della città di Milano. Il piccolo corridoio centrale è stato studiato appositamente per esaltare una cosa sola: la vista.

Le quattordici suite si sviluppano al terzo piano del nuovo hotel che a breve diventerà un cosiddetto sette stelle (per ora infatti gli è stato assegnato il massimo del riconoscimento ufficiale, cioè le cinque stelle). Al secondo sono stati invece terminati i locali dell’enoteca, che sarà un luogo di degustazione con oltre mille etichette di cantine italiane, presto aperto al pubblico.

La reception sarà all’ultimo piano insieme con il ristorante, per sfruttare il panorama mozzafiato della terrazza. Che, forse, sarà un giorno collegata al sistema di passerelle inaugurate di recente, ma ancora non visitabili, che percorrono i sottotetti della Galleria e di cui il Comune ha appena approvato la delibera di concessione in uso alla società Seven Stars Galleria Italia, che li riqualifichera interamente per creare percorsi turistici – in tempo per Expo. A proprie spese naturalmente, mentre la concessione d’uso durerà due anni e avrà un canone di 118 mila euro all’anno.

Ma nel nuovo hotel della Galleria ogni piano riserva una sorpresa, e così ecco che al primo si snoda un percorso fra stanze dall’altissimo valore artistico, architettonico e storico. Lì troverà spazio anche il World Expo Commissioners Club, che accoglierà i commissari e le delegazioni di Expo.

t.p.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
22000 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014