torna su
26/01/2020
26/01/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

La Fashion Factory di Daniel González approda al Santo Spirito

Performance di arte applicata alla moda nel Complesso monumentale

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 14/05/2015 ore 11:33
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:44)

 

C’Mon! Vieni con gli abiti che non indossi più!”. Si preannuncia come un grande gioco fashion la performance di arte applicata alla moda D.G. Clothes Project dell’artista argentino Daniel González. E’ stata preparata con molta cura per andare in scena il 14 maggio negli spazi monumentali del Complesso Santo Spirito in Sassia. La curatrice Valentina Ciarallo, nella cornice del programma Spirito Due – Giubilarte che promuove l’arte contemporanea a carattere prevalentemente performativo, ha chiamato a raccolta collezionisti, artisti, amici, per trasformarli in protagonisti della prima tappa romana in assoluto dell’evento Portrait Fashion Factory.

La performance, aperta al pubblico, prende il via alle 18 con un invito speciale dell’artista ad entrare nella Fashion Factory ricreata all’interno degli spazi del Santo Spirito. Qui gli ospiti portano abiti in disuso, o con particolare valore affettivo, sapendo che ne usciranno indossando sculture, pezzi unici da collezione firmati Daniel González D.G. Clothes Project. L’artista, infatti, dopo una breve intervista personale su tendenze e gusti, trasforma il capo in un ritratto unico da indossare, mixando abiti, giacche, t-shirt, oggetti, tessuti e accessori di vario tipo. I performer, tra cui anche special guest del mondo della moda e dello spettacolo, a questo punto sono pronti per il red carpet e un look book fotografico dell’esperienza.

Alcune sculture indossabili realizzate durante la performance al Complesso Santo Spirito saranno esposte presso la Galleria Valentina Bonomo in via del Portico d’Ottavia 13, in occasione della mostra personaleSuper Reality” (19 maggio – 18 settembre 2015). Nel cuore del Ghetto, l’artista argentino presenterà anche i suoi ultimi lavori – dai Banner Paintings in pailettes cucite a mano alle architetture effimere dei Mylar Works – carichi di energia, ironia e senso di libertà.

(r.p.)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
22000 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014