torna su
30/09/2020
30/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

AHO Architecture Homemade, l'innovazione parte da Roma

Domani 18 giugno “Architettura fatta in casa” apre le sue porte a Testaccio

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 17/06/2015 ore 12:06
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:47)

Dopo due anni torna l’evento organizzato da “Architettura fatta in casa” che invita studi di architettura e di design romani ad esporre le loro migliori idee ed i loro progetti più originali: AHO_Architects HOmemade, manifestazione che si svolgerà il 18 giugno all’interno degli spazi dell’associazione a Testaccio, ed ha come intento quello di porre l’attenzione sull’architettura emergente. Radiocolonna ha intervistato in esclusiva questo gruppo di giovani creativi.

 

 

1) Qual è l’obiettivo di questo evento? Perché lo avete chiamato “AHO”?

 

AHO, acronimo di “Architecture Homemade”, costituisce una sigla cha racchiude in sé sia la filosofia della nostra associazione, in quanto pone l’accento su tutto ciò che viene realizzato con la propria manualità e le proprie forze, che la tipica espressione di origine romana. Premesso questo, “AHO” richiama, come una sorta di grido, gli studi di architettura romani emergenti, che hanno la volontà ed il desiderio di farsi sentire in un panorama spesso inaccessibile, attraverso i lavori e le idee di ciascuno su architettura, design ed urbanistica.

 

2) Chi parteciperà? Qualche anticipazione….

 

Esporranno in tutto nove studi di architettura con esperienze professionali molto diverse tra loro, che si rifletteranno nei lavori proposti. Tra i progetti di quest’anno ci sarà un coraggioso intervento di riqualificazione della periferia romana che ha visto anche l’interessamento di Renzo Piano e dell’amministrazione capitolina, un intervento urbanistico in Cina svolto in collaborazione con studi di progettazione esteri, ristrutturazioni di interni caratterizzate da soluzioni sempre più originali ottenute tramite l’uso sapiente di colore, linee e luce. Ma soprattutto molte idee, molta creatività e molto entusiasmo!

 

3) Cosa è cambiato rispetto a due anni fa scorso nell’ambiente dell’architettura romana?

 

La sensazione, nonostante la crisi, il malaffare e la burocrazia, è che ci sia un ampio fermento creativo, forse poco valorizzato, ricco di idee originali e sensibili alle varie problematiche, capaci di riqualificare e trasformare l’esistente. Durante l’evento verrà registrata un’intervista video a tutti i partecipanti ed ospiti, architetti e non, che ci verranno a trovare, dove si raccoglieranno le diverse opinioni sulla stato odierno dell’architettura romana, ma soprattutto su come noi architetti possiamo e dobbiamo intervenire per essere protagonisti di un reale cambiamento sostenibile.

 

4) Prossimi eventi di Architettura fatta in casa ?

 

Stiamo organizzando per metà luglio la festa di chiusura prima della pausa estiva dove ospiteremo una giovane, coraggiosa e bravissima stilista, Sara Lazzaro, fondatrice del marchio MuMud Clothing, con la sua prima collezione di abiti colorati e molto versatili dalle forme geometriche. Da settembre partirà il laboratorio artistico di Anna Maria Angelucci e tanti altri progetti anche in collaborazione con altre associazioni…continuate a seguirci e a sostenerci. (gc)

 

Architettura Fatta in Casa

Via Beniamino Franklin, 25

Roma

info@architetturafattaincasa.com

 

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23766 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014