torna su
20/09/2020
20/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Villa Borghese, inaugurato il deposito delle sculture

Nel Museo Canonica visitabili al pubblico le statue della famiglia Borghese

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 8/07/2015 ore 14:29
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:48)

Più di 80 statue esposte nelle cantine del Museo Pietro Canonica. I capolavori scultorei della famiglia Borghese insieme ai tritoni e ai mascheroni originali di Piazza Navona. Apre al pubblico il “deposito delle sculture” nel casale cinquecentesco compreso tra il Tempio di Esculapio e la Galleria Borghese. Opere, sculture salvate dall’incuria grazie a un lavoro trentennale di conservazione e restauro che oggi ha consentito la collocazione organica dei reperti all’interno di uno spazio espositivo unico nel suo genere. Un lavoro prezioso presentato questa mattina alla stampa dalla prof. Adriana Campitelli insieme all’assessorato alla Cultura (assente Giovanna Marinelli) e alla soprintendenza. La dirigente dei parchi storici di Roma ha spiegato la genesi di un progetto che è nato dalla necessità di togliere le statue dalle sedi originarie a causa dei ripetuti furti per riporle all’interno del Museo Canonica. Era il 1986. Nel 2009 i tecnici della soprintendenza hanno progettato un recupero architettonico che coniugasse la conservazione delle opere e la suggestione estetica del recupero di una cantina. Nasce così un’esposizione artistica  visitabile a partire da oggi secondo gli orari del museo. Lungo i 20 metri del deposito si possono ammirare il Satiro in Riposo, l’Ercole Coronato e la statua del Servo Vecchio. In fondo al corridoio i tritoni e i mascheroni tolti da Piazza Navona nel 1875 per la malsana abitudine di molti giovani romani di colpire le fontane con le fionde. “Con tanto impegno e grazie a contributi pubblici e privati siamo riusciti ad aprire questo luogo splendido” ha dichiarato a margine della presentazione la Campitelli. Un deposito che tramite ricostruzioni e pannelli didattici si erge a vero e proprio museo, “segno che la passione e la base scientifica possono dar vita a progetti di alto valore culturale e artistico”. (G.D.S.)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23696 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014