torna su
01/12/2020
01/12/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Improvvisi urbani, spettacoli gratis al Parco Aranci e Termini

spettacoli, performance, action painting inediti dall’Italia e dal mondo

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 2/09/2015 ore 11:48
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:54)

Dieci spettacoli gratis, performance, action painting, prime assolute e inediti dall’Italia e dal mondo: è la 21ma edizione di Improvvisi urbani, festival internazionale di teatro urbano, organizzato da Abraxa Teatro con il sostegno di Roma Capitale e la collaborazione della Siae. Al Giardino degli Aranci dal 2 al 6 settembre, poi alla Stazione Termini dal 9 all’11. Il filo conduttore di Improvvisi 2015 è doppio: il tema del viaggio (Le piste dei sogni) e il riferimento a Dante (il viaggiatore ultraterreno), di cui ricorrono i 750 anni dalla nascita. Nel ‘pacchetto’ c’è anche Un bagaglio di idee, sostanziosa vetrina per giovani drammaturghi e attori. Dante e la Commedia, dunque: si comincia il 2 settembre con la prima nazionale de La Commedia divina dell’essere umano. Prima parte: L’inferno della compagnia colombiana Collectivo Errante di Bogotà. A seguire, il 3/9, Le vie dei canti. Il Purgatorio di Faber Teater, tra le maggiori compagnie di teatro di strada. Si va poi in Paradiso il 6 settembre con un’altra prima nazionale, quella di Empyrios. Viaggio verso la luce della compagnia Eleusis (e per inseguire la luce gli spettacoli cominciano, fatto del tutto inusuale, alle 7 del mattino). Prima, il 5/9, un inedito confronto sul piano metrico tra Dante e Belli con il Viaggio nell’endecasillabo di Stefano De Sando (il doppiatore ufficiale di De Niro). L’area tematica del viaggio e del sogno non finisce ovviamente con il Ghibellin fuggiasco: il 3 settembre Davanti a me il giorno, dietro a me la notte di Sinestesia Teatro rivà al Faust di Goethe come itinerario tra gli eterni dilemmi della condizione umana (risolvere i dualismi, scendere a patti con le proprie ombre). E poi si viaggia nella più bruciante contemporaneità il 5 settembre con Pop Economix Live Show (voce narrante e contributi video per parlare di crisi globale); nella storia recente il 4/9 con 23 maggio 1992. Cronistoria di un paradosso della Bottega Instabile di Firenze (sulla strage di Capaci ripercorsa, tra l’altro, dal punto di vista dell’unico sopravvissuto della scorta di Falcone); sulla strada in salita d’una carriera di cantante lirica lo stesso giorno (4 settembre) con La Scala di Laura Curino; nell’universo femminile e familiare il 6/9 con Anónimas di Amaranta Osorio, messo in scena dalla compagnia Jeito Producciones di Madrid. E poi le arti che nel teatro confluiscono: poesia, danza, musica, circo e clown per arrivare alla “pittura d’azione” (action painting), nata a metà ‘900 negli Usa per spostare l’attenzione dal risultato al gesto creativo nel momento in cui si produce. Il tutto al Giardino degli Aranci, poi una breve pausa e quindi la ripresa il 9 a Roma Termini con Teatr-Azioni e Narr-Azioni in viaggio di Abraxa Teatro, serie di performance metaforiche su vita, tempo e spazio, interattive tra attori e pubblico presente.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24267 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014