torna su
28/09/2020
28/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Mistica, letture, aneddoti dal ghetto: al via il festival ebraico

VIII Festival di Cultura Ebraica dal 5 al 9 settembre al Ghetto di Roma

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 2/09/2015 ore 14:03
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:54)

Maratone sulla mistica ebraica, letture, concerti, mostre, improvvisazioni teatrali e aneddoti del ghetto di Roma. Sono solo alcune delle iniziative che illumineranno l’ottava edizione del Festival Internazionale di Letteratura e Cultura Ebraica in programma dal 5 al 9 settembre al Portico d’Ottavia. “Around the future” sarà l’argomento portante della rassegna, un tema – quello del futuro – particolarmente delicato nel mondo ebraico. “Un tema complesso. Basti pensare che la legge ebraica vieta il ricorso agli indovini” ha raccontato Shulim Vogelmann (tra i curatori dell’evento) durante la presentazione ufficiale di questa mattina presso il Museo Ebraico di Roma .Prima conferenza stampa per la neo Presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dugherello, che ha espresso soddisfazione per quello che “da 8 anni è il primo festival di cultura ebraica in Italia”. “L’identità valoriale della comunità ebraica è parte integrante della storia e della cultura di Roma” , ha confidato Dugherello alla platea prima di analizzare quanto il libro, nella storia dell’ebraismo, sia stato sempre un elemento centrale: dai testi sacri alla discriminazione, fino ad arrivare alla distruzione fisica durante la Shoah. Presenti alla conferenza i curatori, l’ex presidente della Comunità romana Pacifici e l’Assessore alla Cultura del Comune di Roma Giovanna Marinelli che ha sottolineato l’importanza di esser giunti all’VIII edizione del festival, una continuità che arricchisce ogni anno l’offerta culturale romana. Il Festival si apre sabato 5 con La Notte della Cabbalà, eventi culturali, ludici e folkloristici si alterneranno dalle 21,00 all’1,30 tra Lungotevere Tor De’ Cenci e Via Arenula. In programma un concerto di musica ebraica e le improvvisazioni animate di Micaela Pavoncello sugli aneddoti del ghetto e sulla storia degli ebrei romani. Oltre alle consuete degustazioni, da segnalare anche l’evento “Tel Aviv Smart City”, dove lo scrittore israeliano Etgar Keret racconterà al pubblico la vivibilità e le innovazioni tecnologiche della città israeliana, e un incontro letterario – presso i Giardini del Tempio – per parlare degli scrittori israeliani di ieri e di oggi.

L’ingresso agli eventi è gratuito sino ad esaurimento posti.

Per maggiori informazioni consultare il sito www.festivaletteraturaebraica.it (gds)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23758 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014