torna su
21/09/2020
21/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

“SCHEGGE D’AUTORE” Festival della Drammaturgia Italiana

In giuria Ettore Scola

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 11/12/2015 ore 11:22
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:06)

Lunedì 14 dicembre si apre il sipario del Teatro Tordinona per la nuova, ricchissima edizione di “SCHEGGE D’AUTORE”, il Festival della Drammaturgia Italiana, ideato da Renato Giordano, giunto quest’anno alla sua XV edizione e svolto in collaborazione con lo SNAD. Nuovi autori e interpreti si sfideranno sul palco dello storico Teatro Tordinona per dar vita all’appuntamento che, anno dopo anno, si riconferma tra i più apprezzati e seguiti della Capitale.  

Tanti i testi selezionati dall’attenta Giuria, che vanta, tra gli altri, la presenza del Maestro Ettore Scola, e che sono pervenuti durante l’anno, tra monologhi, corti e atti unici. I testi verranno portati in scena ognuno per tre sere consecutive, fino a mercoledì 23 dicembre, serata finale di premiazione. Un’edizione che si caratterizza per interessanti lavori realizzati da importanti nomi del teatro italiano, ma anche un’occasione di grande visibilità per i nuovi autori e attori emergenti.

Novità assoluta, presentata in Anteprima nazionale, la commedia- spettacolo fuori concorso “Bangkok senza Ritorno”, scritta e interpretata da Renato Giordano, in scena con Roberto Posse. La commedia di Giordano è l’ultima parte di una trilogia ispirata alla metropoli asiatica. Nel testo emergono le forti contraddizioni di una città dove il Buddismo si sposa in modo alle volte sconcertante con l’abisso del sesso senza limiti e dove spesso, il Paradiso si trasforma in Inferno.  

Si parte il 14 dicembre alle ore 21:00, con i primi cinque corti, che saranno in replica anche il 15 e 16 dicembre: “Il Mare d’Inverno”, scritto dal commediografo, fotografo e giornalista Salvatore Scirè. A seguire, lo storico del teatro e autore Giovanni Antonucci porta in scena il suo testo “Il Gusto”, interpretato da Luigi Tani, protagonista di un monologo ironico sull’obesità e il rapporto con il cibo. In scena anche un monologo al femminile sullo strazio di una madre che ha perso il figlio, nel testo di Stella Saccà dal titolo “Il mio compleanno”. A seguire sarà la volta dell’autore Luciano Bottaro con “Le favole”, una raccolta di racconti che trae ispirazione dalla storia d’Italia e dagli eventi mondiali degli ultimi vent’anni. La rassegna prosegue con “Il signor Corda” di Massimiliano Perrotta che vede come protagonista un bizzarro favellatore di strada che intrattiene i passanti. Conclude “L’imboscata” di Mario Fratti, un atto unico, fuori concorso, su una tematica di estrema attualità oggi, quello del fanatismo religioso e il rischio che diventi un’arma.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23707 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014