torna su
29/10/2020
29/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

A Montecitorio “Non avere paura”, la mostra di Montinaro

video installazione femminile dal 25 gennaio fino al 4 febbraio

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 19/01/2016 ore 9:42
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:11)

“Non avere paura | Ritratto continuo mod. 3.375.020.000” è la video installazione femminile e plurale dell’artista Francesca Montinaro, a cura di Valentina Ciarallo, che sarà inaugurata domenica 24 gennaio in occasione della manifestazione ‘Montecitorio a Porte Aperte’, un’iniziativa della Camera dei Deputati che prevede l’apertura del palazzo alle visite del pubblico, una volta al mese. Durante la giornata inaugurale nella sala della Regina, alla presenza del presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, protagonista sarà la video installazione, con centinaia di donne coinvolte negli anni dall’artista. I ritratti femminili si troveranno a condividere idealmente gli stessi spazi percorsi dalle regine d’Italia durante il Regno, in un virtuale passaggio di consegne ma anche nell’ottica di una continuità storica, richiamando alla memoria le grandi conquiste ottenute dalle donne come il diritto al voto di cui corre nel 2016 l’anniversario dei sessant’anni.

 

Il modello numerico di Ritratto Continuo si riferisce al totale approssimativo di donne nel mondo. L’artista ha incontrato, ad oggi, oltre 600 donne i cui ritratti vengono presentati, per la prima volta a Roma, nella loro interezza: spose, velate, suore, venditrici door-to-door, “scultrici della parola” e detenute, l’ultima serie ritratta all’interno del carcere romano di Rebibbia dove l’artista, attraverso un rapporto intenso e diretto, ha affrontato il pregiudizio comune sulle donne detenute. L’artista chiede ad ogni partecipante di compiere un gesto simbolico: “sporcarsi le mani”, per poi tenderle all’osservatore come ad un alleato psichico. E’ un invito ad agire, esprimersi, mettersi in gioco, raccontarsi, prendere la responsabilità di una decisione.     

                                                                                     

La mostra sarà visitabile dal 25 gennaio fino al 4 febbraio nel Corridoio dei Busti, dove i video ritratti verranno alternati ai plinti con i busti dei protagonisti maschili della storia dell’Italia risorgimentale, post-unitaria e repubblicana, tracciando un ponte fra i personaggi politici più noti, da Garibaldi a Cavour, e le donne che ogni giorno creano la storia con gesti e idee tanto comuni quanto rivoluzionari. (g.f.)

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24004 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014