torna su
04/08/2020
04/08/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Italia-Usa: Eco – Harper vite diverse ma stesso giorno di morte

Per i 2 giganti della letteratura un addio in comune

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 20/02/2016 ore 17:07
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:15)

19 febbraio 2016 giorno di lutto per la cultura e la letteratura. 2 personaggi divisi da un oceano, dalle rispettive vite e dall’essere entrati nella storia:

UMBERTO ECO e HARPER LEE. 

 

Forse può sembrare azzardato accomunarli in un unico ricordo. Ma qui non diamo alcuna lettura critica della loro scrittura. Vogliamo ricordarne l’intelligenza e la capacità di diffondere idee e conoscenza.

 

Instancabile scrittore Umberto Eco. Filosofo, linguista, acuto e pungente “illustratore” della realtà. Sempre pronto a entrare in scena e a confrontarsi. Mai meno di 500 pagine i suoi libri (tranne “Numero Zero”) con approcci spesso non facili come per “In nome della Rosa”. Storie nella storia. Fedeli ritratti dei nostri comportamenti anche se, con ambientazioni lontanissime nel tempo.

 

Praticamente un solo titolo “Il buio oltre la siepe” per Harper Lee. Fedele fino alla fine al suo non voler mai apparire. Anche aver vinto il premio Pulitzer nel 1961 non modificò il tono della sua vita. Odio razziale ed esistenze dai confini ristretti. Ieri come oggi. Timori e sfide nell’america in bianco e nero sovrapponibili a queste dei giorni nostri.

 

L’ignoranza, il pregiudizio e il rifiuto del progresso sono sfondo comune per Eco come per Lee.

 

Per i loro capolavori  traduzioni in tutte le lingue del mondo e trasposizioni cinematografiche.

 

Chi scrive e chi legge vivrà per sempre. (anna ricca)

 

 

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23367 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014