torna su
14/05/2021
14/05/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

I confini dell’antica Roma sbarcano su Google Maps

Incisioni, targhe e pietre sparse per il mondo raccolte in un database digitale

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 18/03/2016 ore 16:15
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:18)

C’è una stele che proviene dalla Dacia (Romania) risalente al 200 d.C., una serie di incisioni rinvenute lungo il Mar Rosso sino in Yemen e centinaia di reperti sparsi per l’Anatolia, l’attuale Turchia. Un grande lavoro di archeologia digitale ha raccolto in un database la moltitudine di reperti romani sparsi tra l’Europa, l’Africa e il Medio Oriente e ha tracciato su Google Maps i confini ideali della potenza romana.

 

Un progetto realizzato grazie a un pool di epigrafisti – come Anna Kolb – che hanno tappezzato l’Eurasia di puntini rossi, un ricordo storico che sopravvive grazie a reperti archeologici lasciati dalla presenza romana in province dell’impero o su territori conquistati. L’impatto visivo è spettacolare, una mappa dell’antica Roma costruita grazie a epigrafi, pietre, incisioni e tracce storiche di qualsiasi genere. Tuttavia la mappatura è solo una parte del progetto epigrafico che ha raccolto foto, ordinato, descritto e raccontato ogni dettaglio conosciuto del reperto.

 

Tra questi troviamo una splendida stele trovata a Sabratha, Libia, conservata a Tripoli e risalente al 216 che oggi non sappiamo se è sopravvissuta alla guerra civile libica ma che continua a vivere in Rete grazie al lavoro di studiosi di buona volontà che hanno messo le proprie conoscenze al servizio del digitale per far conoscere bellezze lontane, spesso disperse o distrutte. Da oggi Google non servirà solo a fare ricerche personali, trovare notizie o vedere itinerari. Da questo momento il colosso di Mountain View ci aiuterà a trovare il reperto romano più vicino durante un viaggio nel Regno Unito o nella Penisola Arabica. (Giacomo Di Stefano)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25525 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014