torna su
18/01/2021
18/01/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Gallerie e bunker di Mussolini nelle viscere Capitoline

Scoperta una rete di gallerie segrete sotto la Roma di oggi

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 25/04/2016 ore 10:55
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:22)

Roma sotterranea un po’ meno segreta, ma più eccitante

 

 

L’ equipe del Centro ricerche spaleo-archelogiche dei sotterranei di Roma ha trovato negli archivi di Roma progetti e mappe di importanti gallerie- ricovero fatte realizzare da Mussolini nel 1942, quando la guerra stava prendendo una brutta piega. Ne dà notizia Laura Larcan su ‘’Il Messaggero’’ che rivela la rete di 14 tunnel  che attraversano la Capitale,  da tempo dimenticati. 

 

Nel sottosuolo del parco Nemorense c’è una galleria progettata per salvare dai bombardamenti 2.700 romani. Fra via Jonio e via Scaranto c’è una grande galleria che avrebbe dovuto  proteggere fino a 4.500 persone. Un altro enorme bunker sotterraneo è stato individuato fra via Mameli, via Dandolo, via Cedro, fin sotto San Pietro in Montorio. Un tunnel si snoda  sotto via Marmorata, nell’area del Testaccio. Un’altra galleria è stata scavata fra via Aurelio Saffi e via Mattia Montecchi dove ora si vedono gli ingressi riconvertiti in magazzino e parcheggio. 

 

Fra la documentazione scoperta ci sono anche testimonianze della presenza di ‘’cavernicoli’’ che negli anni cinquanta si erano attrezzati per abitare alcune gallerie. Del resto anche solo quattro anni fa venne  scoperta dalla polizia una coltivazione di maruijana in un’ampia area sotterranea, adibita anche alla coltivazione di funghi,  fra la Tuscolana e la Casilina, dove sempre Mussolini aveva avviato all’epoca i primissimi lavori di una Metropolitana.

 

La toponomastica di Roma sotterranea annovera anche una galleria di 150 metri ai Parioli tra via Nicolò Tartaglia e via Bartoloni, un tunnel di 127 metri per 1500 posti sotto Piazza Agrippa, ben due gallerie sotto la Nomentana, nonché un ricovero sotterrano per 2000 posti a via del Trullo.

 

Tutti ambienti integri e spaziosi che aspettano di essere utilizzati. E che ora qualche Tour operator non mancherà a far rientrare, come già la metropolitana di Mussolini, negli itinerari del mistero nella Roma sotterranea e segreta,  per vedere, sospesi nel tempo,  gli storici tunnel insieme alle millenarie pittura di Chiese sepolte e tante altre sconosciute antichità nelle viscere di Roma Capitale, avvolte nel buio e nel silenzio. M.G.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24633 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014