torna su
22/10/2020
22/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Il Bacio: oggi il mondo gli dedica una giornata

Giornata mondiale del bacio: ad ognuno il suo

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 5/07/2016 ore 20:23
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:28)

“Il tuo bacio è come un rock…fa l’effetto di uno choc…” cantava Celentano nel 1959.

E deve essere sempre stato e sempre così sarà se il mondo consacra il 6 LUGLIO GIORNATA MONDIALE DEL BACIO/WORLD KISS DAY.

 

Il primo bacio non si scorda mai. Ve lo ricordate? Dove, come e soprattutto CHI?  Il primo bacio di quando non sai bene ancora come funziona e che ti fa temere di non essere all’altezza della situazione. Il bacio delle vacanze al mare, e che segna la boa dell’entrata nel mondo dei grandi.

A quello che è nella memoria e ai tanti altri dedichiamo, con infinita tenerezza la grande festa “…dell’apostrofo rosa”.  

Gesto da sempre inteso come manifestazione di rispetto, amore, tenerezza e conforto e la cui festa sarà ovviamente declinata secondo le svariate tradizioni locali.

 

Nell’antichità il bacio non aveva alcuna connotazione erotica (vedi Giuda) e attraverso i secoli ha sempre accompagnato l’idea di saluto. Fino ad arrivare, nell’800, con la stampa di un volume dedicato al  “Galateo del Bacio”. Anche oggi il bon ton indica regole precise in alcuni casi, ferree. Sicuramente vanno rispettati gli usi e i pudori dei singoli paesi senza dimenticare, per esempio, che in molte parti dell’Asia il bacio in pubblico è vietato e punito. Meglio un rispettoso inchino!

 

Quanti modi di baciare! Da quello inviato con 1 soffio e 1 gesto della mano, a quello che scatena ormoni e adrenalina, dopamina e serotonina, da quello posato in fronte a quello da Guiness, lungo quasi 60 ore! Baci in rima, baci dipinti.

Terra che vai, bacio che trovi. Gli eschimesi non usano la bocca ma incrociano i nasi e la fronte, all’est i baci devono essere 3 (cominciando dalla guancia destra), quello di Venere è solo una promessa di dolcezze future. Poi c’è il bacio devoto a reliquie, anelli e pantofole (del pontefice). L’inchino per posare le labbra sulla terra raggiunta e vinta. Il baciare l’aria è molto usato e molto snob (specie fra “sciurete” che non vogliono sciupare il make up).

Il gratificante baciamano passa indenne e supera  mille contestazioni e attacchi. Grazioso preludio al nulla o al tutto. E per tutto intendiamo “il bacio alla francese” a bocca aperta, labbra su labbra…spesso preliminare e comunque carico di eros.

Dibattuta all’infinito, da medici e psicologi, l’abitudine di baciare i bimbi  sulla bocca. Il verdetto quasi generale è “meglio di no”. Primo perchè non è molto igienico e col contatto si possono trasmettere varie infezioni (mononucleosi) e germi dati da una cattiva igiene orale. Secondo di carattere psicologico che ritiene che nel piccolo si potrebbe generare confusione e anche fastidio dato che vede il bacio come gesto fra adulti (papà e mamma).

E non vogliamo dimenticare i soggetti golosi ai quali raccomandiamo vivamente il super cioccolatino tipico di questa giornata. Quindi innamorati o meno, in vena di effusioni o no, grandi e piccoli un dolce bacio non ve lo leva nessuno. Auguri! (anna ricca) 

 

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23943 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014