torna su
21/10/2020
21/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Al Pac si viaggia nella storia di Cuba

Fino al 12 settembre in mostra una collettiva di trentuno artisti cubani

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 8/07/2016 ore 16:19
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:28)

La difesa delle proprie tradizioni e la tensione verso una cultura globale, la complessità razziale e religiosa, una società . E, naturalmente, una vita politica interpretata spesso in chiave ironica e sempre attuale. “Cuba. Tatuare la storia” è la mostra che il Pac (il Padiglione d’Arte Contemporanea) ospita fino al 12 settembre.

 

L’arte cubana si manifesta attraverso le opere di trentuno artisti già affermati a livello internazionale, attivi a partire dalla fine degli anni Settanta e, molti di loro, tuttora residenti a L’Avana. Il percorso è scandito da diverse sezioni: ci si addentra così nella Cuba sociale e in quella politica, nella cuba religiosa e in quella delicatamente poetica.

 

Si potranno ammirare i lavori di artisti come Glexis Novoa, ammaliato dal fascino degli orizzonti che ha reinterpretato su tela ma anche su altri supporti, o come José Toirac e Meira Marrero, coppia nel lavoro ma anche nella vita, le cui opere sono profondamente influenzate dall’arte concettuale.

 

“Cuba. Tatuare la storia” non si limita, però, alle sale del Pac: il Mudec (Museo delle Culture) ospita una installazione di di Eduardo Ponjuan, mentre l’Edicola Radetzky di Viale Gorizia espone l’opera site specific “Miserere” di Luis Gomez Armenteros.

 

E ancora, da non perdere gli incontri con gli artisti che animeranno il Pac per tutto il mese di luglio, come quello con Juan Carlos Alom martedì 12, ma anche le proiezioni, i family lab e le live performance: per il programma completo basta visitare il sito del Pac, www.pacmilano.it.

 

Una volta chiusi i battenti a Milano, la collettiva su Cuba sarà riproposta da ottobre a dicembre all’interno dei Cantieri della Zisa di Palermo (ZAC), confermando la collaborazione nata due anni fa tra i due spazi espositivi pubblici, entrambi votati al contemporaneo.

 

 

t.p.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23930 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014