torna su
19/09/2020
19/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Evaporations, la solitudine degli scatti di Pepper in mostra

In programma fino al 18 gennaio a Palazzo Cipolla, organizzata da Fondazione Terzo Pilastro

Avatar
di Chiara Laganà | 2016-12-4 4/12/2016 ore 13:14

Evaporations, John R. Pepper

Al centro della mostra Evaporations gli scatti di John Randolph Pepper, realizzati fra il 2012 e il 2013 in varie parti del mondo durante i viaggi che il fotografo italo-americano ha realizzato. Nella mostra, in programma fino al 18 gennaio a Palazzo Cipolla: le foto, tutte in bianco e nero, non hanno nessuna didascalia per rendere ancora più “anonimi” i luoghi e i volti rappresentati. Non si sa nulla delle persone al centro degli scatti “se non quell’istante che il fato ha voluto portare via alla loro esistenza”. Per questo motivo, secondo la curatrice della mostra Roberta Semeraro, è anche difficile stabilire la “connotazione temporale” dello scatto.

La sua prima macchina fotografica, una Pentax l’ha ricevuta a 12 anni e si è formato con grandissimi nomi della fotografia come Henri Cartier Bresson e Sam Show. A soli 14 anni impara le basi della fotografia di strada da Ugo Mulas. La fotografia di strada è al centro delle quarantasei foto senza luogo e senza tempo di Evaporations. Senza luogo, eppure gli scatti sono stati realizzati in Russia, negli Stati Uniti e in Spagna, ma il visitatore non è interessato a sapere chi ci sia o dove sia stata scattata l’immagine. A rendere ancora più “evaporate” le atmosfere delle foto d Pepper anche il ruolo dell’acqua: quella del bagnasciuga mentre un ragazzo si prepara a fare una capriola, quella di una pista di ghiaccio o ancora quella distruttiva che diventa un uragano e colpisce Brooklyn e Queens a New York.

Influenzato dal padre, fotografo e giornalista per Newsweek, e dalla madre, artista, la macchina fotografica di Pepper riesce a rubare la solitudine delle persone incontrare per caso per strada o in spiaggia, durante i suoi viaggi, riesce a seguire l’insegnamento di Henri Cartier-Bresson, che campeggia nella sala finale della mostra: “Si dovrebbe pensare solo prima e dopo, mai nell’attimo in cui si fotografa. Il risultato dipenderà dall’estensione della cultura generale di ciascuno, dal suo sistema di valori, dalla lucidità e dalla sua vivacità. La cosa da temere di più è l’artificio studiato, il contrario della vita”. Le immagini di Pepper, invece, rappresentano una serie di momenti di vita: capriole sulla spiaggia, una giornata a pattinare, uomini che lavorano. Scatti tutti senza tempo, ad andare in controtendenza con la natura stessa del mezzo fotografico.

Evaporations raggiunge Roma nella sua ultima tappa dopo aver girato l’Italia e la Russia dal suo esordio, alla Galleria di Paolo Morello, ha toccato fra le altre: Venezia, Rimini, San Pietroburgo, Samara, Ekaterineburg, e Vladivostok. La retrospettiva anche un passaggio al prestigioso PhotoMed Festival di Sanary-sur-Mer in Francia.

Il progetto Evaporations conclude il suo tour a Palazzo Cipolla, in questa mostra organizzata e voluta dalla Fondazione Terzo Pilastro, come sottolinea il suo presidente Emmanuele Emanuele: “Le fotografie scattate da John Pepper possiedono un fascino evocativo che ricorda i grandi reportage di un tempo, in bianco e nero, permeati di realismo ma al contempo circondati da un alone poetico, quasi d’epoca”.

Secondo Elizabeth Ferrer, vicepresidente dell’associazione BRIC, gli scatti di Pepper superano “il qui e ora”, rappresentano un “distillato di ciò che è stato visto nel mirino: la storia, se c’è, può essere immaginata solo dall’osservatore”.

Info:
John R. Pepper – Evaporations
Fondazione Terzo Pilastro Museo
Palazzo Cipolla
via del Corso, 230
martedì alla domenica 11-19
Aperture straordinarie: 8/12, 25/12, 26/12, 1/1, 2/1, 6/1
Biglietti: 5 intero, 3 ridotto

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
748 articoli

Giornalista, Truffaut mi ha fatto innamorare del cinema. Scrivo anche di TV, arte, serie TV, disabilità e musica

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014