torna su
29/11/2020
29/11/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Giornata Internazionale della disabilità

Una giornata per sottolineare che nessun disabile deve essere considerato “diverso” e emarginato. Anzi vanno promossi: inclusione e parità di genere

Anna Ricca
di Anna Ricca | 2018-12-3 3/12/2018 ore 10:45

Oggi è la GIORNATA INTERNAZIONALE delle persone con DISABILITA'”.

E quante disabilità ci sono! Infinite, dalla più lieve e temporanea, alla più grave e totalmente invalidante. Queste “assenze di abilità” possono toccare qualunque parte dell’essere umano. Dal corpo, alla mente, dal cuore all’anima.

E noi li “temiamo” perchè non conosciamo il loro mondo, non lo capiamo e ne abbiamo timore.

Come quel ristoratore Torinese che proprio in queste ultime ore ha rifiutato il tavolo regolarmente prenotato a dei ragazzi perchè down. La giustificazione? Il sabato sera siamo pieni di gente e questo gruppo non saprei come gestirlo…Giro di facebook grazie a una mamma che denuncia la cosa e l’offesa subita.

Questa è l’era del bello (?) a qualunque costo, della trasgressione di gruppo, della forza palestrata, delle notti che non finiscono mai…Non c’è posto per i diversi! Una Rupe Tarpea morale che offende ancora di più perchè trasversale e senza possibilità di regressione. Senza pietà alcuna e senza l’ombra del pensiero: “poteva capitare anche a me”…

La giornata della disabilità è stata voluta e istituita dall‘ONU nel 1981 per ribadire i diritti, il benessere e l’inserimento dei disabili nel mondo. Inutile ricordare l’assenza di supporti per facilitare la mobilità o le lezioni di supporto come inutile ricordare le tante sfaccettature della legge 114 e i maggiori bisogni di questi “fratelli”. Ma non parliamo di pietà, parliamo di PARITA’ DI GENERE. Già, ci pare difficile da accettare ma LORO rappresentano un genere che va considerato e incluso fra tutti noi. Tutte le regioni e le città italiane promuovono eventi per affiancare maggiormente i disabili in questa giornata.
A Roma: percorsi tattili sensoriali al Museo Bilotti e alla Galleria d’Arte Moderna; visite inclusive ai Fori Imperiali, prima area archeologica di Roma priva di barriere architettoniche, e al Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina. l’obiettivo è quello di sensibilizzare il grande pubblico sul tema dell’accessibilità con l’intensificazione di attività ormai consolidate nelle proposte educative della Sovrintendenza:

A Casal de’ Pazzi ecco il Pleistocene senza “limiti” attraverso due percorsi, per sordi e per non vedenti. Nella struttura archeologica della Porta Asinaria è possibile conoscere la storia di Roma attraverso un racconto nella lingua dei segni.

Ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali, un incontro sulle iniziative intraprese per l’accessibilità, intesa nelle sue varie declinazioni e visita al monumento seguendo un itinerario accessibile anche alle persone con disabilità motoria.

per ulteriori info consultare il sito del Comune

Stampa

A proposito dell'autore

Anna Ricca
647 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014