torna su
23/09/2019
23/09/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Quel tempio sfortunato, poco conosciuto e nascosto nel centro di Roma

La storia del tempio di Claudio al Celio: quando la sfortuna della vita del personaggio prosegue anche con il luogo di culto

Giacomo Di Stefano
di Giacomo Di Stefano | 2019-08-17 16/08/2019 ore 9:30
(ultimo aggiornamento il 17 Agosto 2019 alle ore 15:17)

C’era una volta, sul colle del Celio, un tempio costruito in onore dell’imperatore Claudio. Siamo nel 54 d.C. e la struttura nasce già con un peccato originale non da poco: a costruirlo è la moglie di Claudio, Agrippina, sospettata numero uno della uccisione del marito, avvenuta per avvelenamento da funghi. Un episodio sinistro che si lega bene alla vita non proprio fortunata dell’imperatore, patrigno di Nerone, infermo e non considerato un luminare dalla classe politica romana dell’epoca. Fu proprio Nerone tra i primi che cambiarono destinazione d’uso al tempio, parzialmente demolito e trasformato da Nerone in un imponente ninfeo che avrebbe poi fatto parte del complesso della Domus Aurea.

Vatti a fidare di figli e figliastri.

Ma gli stravolgimenti non finiscono qui, visto che, nel V secolo, il tempio fu utilizzato come base per la nascente basilica dei santi Giovanni e Paolo.

Oggi il tempio di Claudio è visibile a pezzi. Quei pezzi che, in varie forme ed epoche, raccontano le traversie passate da un monumento nato sotto una cattiva stella. Resti maestosi si possono vedere nelle sostruzioni di Via Claudia, la via principale de Celio dove si possono scorgere anche le trasformazioni introdotte da Nerone sotto la forma di un’imponente muraglia (lato est).

Oppure nei basamenti che sorreggono il convento dei SS Giovanni e Paolo, con resti ben visibili anche sul campanile dell’omonima basilica.

Stampa

A proposito dell'autore

Radiocolonna, Il Messaggero, Wired Italia. Tecnologia, politica e cronaca di Roma.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014