torna su
29/10/2020
29/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

A Roma in mostra i Marmi della fondazione Torlonia

l’esposizione apre il 14 ottobre nelle sale dei Musei Capitolini di Palazzo Caffarelli

Avatar
di Redazione | 2020-10-12 12/10/2020 ore 16:00

Apre al pubblico il 14 ottobre la mostra “I marmi Torlonia. Collezionare capolavori”. Oltre 90 le opere selezionate tra i 620 marmi catalogati e appartenenti alla fondazione Torlonia, la piu’ prestigiosa collezione privata di sculture antiche e significativa per la storia dell’arte, degli scavi, del restauro, del gusto, della museografia, degli studi archeologici. L’esposizione sara’ ospitata a Villa Caffarelli, ala dei Musei Capitolini che riapre dopo oltre 50 anni. A presentare la mostra stamattina, in una conferenza stampa in streaming, il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, la sindaca di Roma Virginia Raggi, Alessandro Poma Murialdo, presidente della fondazione Torlonia, Lucia Boscaini di Bulgari, azienda che ha finanziato il restauro delle opere ed e’ sponsor dell’esposizione.

“Presentiamo una mostra estremamente pregevole che consente di far vedere al pubblico una parte inestimabile della collezione dei marmi dlela famiglia Torlonia – ha detto Raggi -. L’esposizione e’ la realizzazione del desiderio di Alessandro Torlonia. Voglio sottolineare la qualita’ delle opere di inestimabile bellezza e la storia della collezione che e’ una importante testimonianza di come un processo storico e culturale arrivi fino a noi oggi”.

“La collaborazione pubblico privato – ha aggiunto Raggi – e’ stata fondamentale per arrivare qui oggi, un percorso complesso che ha consentito il recupero e restauro di questi marmi pregevoli.

La mostra sara’ ospitata nelle sale dei Musei Capitolini di Palazzo Caffarelli che vengono restituite oggi, dopo 50 anni, al pubblico. Sia la mostra sia l’apertura di quest’ala di Villa Caffarelli avvengono in un momento simbolico qual e’ il centocinquantenario di Roma Capitale. Con queste attivita’ consentiamo alla cultura e all’arte di costruire un ponte tra popoli e persone, al di la’ delle rispettive differenze”.

La mostra sara’ visitabile fino a giugno 2021 e conduce il visitatore in un viaggio a ritroso nel tempo attraverso le vicende dei diversi nuclei collezionistici confluiti nella collezione Torlonia, composta da 620 pezzi tra cui sono stati selezionati statue, sarcofagi, busti, rilievi ed elementi decorativi. Sono stati individuati cinque momenti che corrispondono alle sezioni del percorso espositivo. L’allestimento ha tratto ispirazione dal Catalogo del Museo Torlonia del 1884/1885, nel quale le sculture vengono presentate su uno sfondo nero che astrae l’opera.

Le sculture selezionate sono dunque allestite su uno sfondo omogeneo scuro, cosi’ da farle emergere singolarmente e sono esposte su sfondi diversi colorati cosi’ da farle risaltare collettivamente, come parte di un racconto, in cinque capitoli, per illustrare l’evoluzione della collezione nel tempo e contemporaneamente illustrare la localizzazione delle sculture nel loro periodo storico. L’esposizione e’ il risultato di un’intesa del Ministero per i beni e le attivita’ culturali e per il turismo con la Fondazione Torlonia. Il progetto scientifico di studio e valorizzazione della collezione e’ di Salvatore Settis, curatore della mostra con Carlo Gasparri.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24009 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014