torna su
25/02/2021
25/02/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Asiatica, dal 26 settembre il cinema asiatico con 50 opere

Tra gli ospiti anche Thohir, presidente Inter, nella veste di cine-produttore

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 25/09/2014 ore 16:05
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:29)

 

Torna a Roma dal 26 settembre al 4 ottobre 2014 la XV edizione di Asiatica – Incontri con Il Cinema Asiatico, festival storico diretto dal regista Italo Spinelli, che – a ingresso libero fino ad esaurimento posti – porta nella Capitale registi, artisti, personalità, con incontri e  proiezioni legati ai temi e alle culture dell’Asia. In più spazi della città, dal Macro Museo d’Arte Contemporanea Roma (Via Nizza, 138) al Teatro Ambra alla Garbatella (Piazza Giovanni da Triora, 15), passando per il Teatro Palladium (Piazza Bartolomeo Romano, 8), Asiatica presenta quest’anno oltre 50 opere, quasi tutte inedite, sette saranno i lungometraggi e sette i documentari in concorso.

Tra gli ospiti di questa edizione, il magnate dei media, dell’editoria e dello sport internazionale, Presidente della squadra di calcio dell’Inter, Erick Thohir nella veste di produttore cinematografico dei film del regista Hanung Bramantyo, quali ‘Question Mark’ e ‘Soekarno’, il lungometraggio sul primo presidente dell’Indonesia indipendente che sabato 27 settembre alle ore 17 presso il Teatro Palladium aprirà il Focus Indonesia, alla presenza, oltre che di Thohir, del regista Hanung Bramantyo. Il Focus è composto da 16 opere, tra lungometraggi, documentari e cortometraggi, con ospiti presenti al festival, tra cui il pluripremiato regista Yosep Anggi Noen, la regista e produttrice Nia Dinata e il produttore e direttore di festival John Badalu. Quindi, Jhumpa Lahiri, l’acclamata scrittrice americana di origini bengalesi, premio Pulitzer del 2000, autrice di romanzi quali ‘L’omonimo’ da cui è stato tratto il film ‘Il Destino nel Nome’ per la regia di Mira Nair e il più recente ‘La moglie’.

In collaborazione con il Macro, nella sede principale del museo di via Nizza, il festival propone alcuni appuntamenti e la mostra ‘SHOUT! Indonesian Contemporary Art’, un’occasione unica per indagare stili, linguaggi, codici e orizzonti creativi dell’arte contemporanea indonesiana, attraverso le opere di undici giovani artisti. Proprio all’Indonesia sarà dedicato il Focus e l’opening con uno spettacolo realizzato dalla Compagnia di Danza Indonesiana Puspo Budoyo e il vernissage della mostra ‘SHOUT!’. 

Ad Asiatica 2014 saranno presentati film provenienti da Afghanistan, Birmania, Brunei, Cina, Corea del Sud, Filippine, Hong Kong, India, Iran, Libano, Malesia, Mongolia, Singapore, Taiwan Thailandia. Tutti i film e i documentari in concorso sono anteprime italiane, in molti casi anche anteprime europee. Per quanto riguarda i lungometraggi, dall’Iran I’m Not Angry di Reza Dormishian, il regista sarà ospite del festival insieme all’attore protagonista Navid Mohammadzadeh, ironico e amaro ritratto che cattura le frustrazioni della nuova generazione a Teheran. La realtà della vita dei teenagers metropolitani iraniani è raccontata anche dal documentario The 17s. A partire dall’attuale crisi sociale politica ed economica dell’Iran, sette documentariste indipendenti – una delle quali, Nahid Rezaei sarà ospite al festival – raccontano le proprie scelte private e professionali, in ‘Profession: Documentarist’. (com.)

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24930 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014