torna su
21/10/2020
21/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

La 'Zombitudine' di Frosini e Timpano al Teatro dell'Orologio

Fino al 23 novembre, con i due autori e attori si riflette sul nostro quotidiano

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 3/11/2014 ore 10:51
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:31)

 

Lo spettacolo ha debuttato il giorno della commemorazione dei Defunti, il 2 novembre, e non poteva essere altrimenti. Per la prima romana è stata allestita nel parterre della Sala Orfeo anche uno Zombi Party, con tutti gli spettatori coinvolti nella condizione di ‘Zombitudine’ messa in scena da Elvira Frosini e Daniele Timpano. Il lavoro della compagnia Frosini/Timpano viene rappresentato, nell’ambito della ventinovesima edizione del Romaeuropa Festival, al Teatro dell’Orologio fino al 23 novembre. Condotti per mano dai due autori/interpreti in questo mondo-limite dei morti viventi, si ride ma riflettendo su noi stessi, con un fondo di tenerezza, amarezza, rabbia. Ecco la storia: un uomo e una donna sono rifugiati in un teatro insieme al pubblico. In questo spazio di illusoria salvezza e resistenza attendono l’arrivo di qualcuno o qualcosa: la fine del mondo? Un nuovo inizio? La Rivoluzione? Forse arrivano gli Zombi. Gli Zombi siamo noi. La ‘Zombitudine’ è la nostra condizione quotidiana. Stretti tra l’emergenza di un evento imminente e devastante e una quotidianità claustrofobica si fa fatica a riconoscere il pericolo o la salvezza: la vita da assediati è divenuta normalità. Quella dello Zombi allora è l’immagine della nostra fine, ma è anche un’immagine di speranza, l’unica prospettiva di rinascita, l’unica forma di vita alternativa al dominio di banche, finanza e multinazionali. “Zombi di tutto il mondo uniamoci!” gridano Elvira Frosini e Daniele Timpano, autori, registi e attori. I loro lavori sono stati rappresentati in numerosi teatri, festival, e contesti performativi in Italia e all’estero, tra gli altri: Teatro Palladium di Roma, Festival Inequilibrio / Armunia a Castiglioncello, Perdutamente / Teatro di Roma, Festival Short Theatre di Roma, Teatro Civile Festival, “Face a Face” / Theatre de la Ville Parigi, Place à l’Art Performance e La Nuit Blanche, Asti Teatro, Teatro della Tosse, Teatro Elfo Puccini, Bassano Opera Estate / Festival B.Motion, Romaeuropa Festival, Teatro Bellini di Napoli. Tra i loro spettacoli: ‘Dux in scatola’ (2006), ‘Reperto (2006), ‘Ecce robot!’ (2007), ‘Sì l’ammore no’ (2009), ‘Risorgimento pop’ (scritto con Marco Andreoli, del 2009), ‘Ciao bella’ (2010), ‘Digerseltz’ (2012), ‘Aldo morto – tragedia’ (2012), ‘ZOMBITUDINE’ (2013). Lo spettacolo ‘Aldo morto’ è stato candidato al Premio Ubu nel 2012 come migliore novità drammaturgica, ha vinto il Premio Rete Critica 2012 ed il premio NICO GARRONE 2013 per il progetto speciale ‘Aldo morto 54’, realizzato in collaborazione col Teatro dell’Orologio. Hanno lavorato per RaiRadio3 in ‘Rombi tuoni scoppi scrosci tonfi boati’, trasmissione realizzata per il centenario del Futurismo italiano nel 2009 e in ‘Diari di guerra’, serie di letture realizzati in occasione del centenario della Grande guerra. Nel 2014 Rai5 ha realizzato un documentario su di loro nel ciclo ‘Roma: la nuova drammaturgia”’. (r.p.)

Vorremmo essere morti. O dovremmo essere morti. 

O forse siamo morti? 
Morti fra i morti. Tutto inizia con i morti. 
Se non siamo morti, non cominciamo. 


Siete morti? Cominciamo.

‘Zombitudine’, Teatro dell’Orologio, via dei Filippini 17/A, 06 6875550

Fino al 23 novembre 2014

www.teatrorologio.it

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23929 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014