torna su
01/03/2021
01/03/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Morricone, I&J, Uto Ughi e Ravel, ecco l'estate di Santa Cecilia

Svelato il cartellone della Stagione 'calda' di Santa Cecilia. Dal 2 luglio

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 22/05/2015 ore 11:37
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:45)

 

La Stagione Estiva di Santa Cecilia ha inizio il prossimo 2 luglio. Dopo soli dieci giorni di sosta dopo la chiusura della Stagione Sinfonica 2014-2015, l’Orchestra con il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia tornano in attività con tre appuntamenti legati dal fil rouge della celebrità dei protagonisti, all’interno di un programma che presenta generi musicali diversi fra loro. Si riparte da Ennio Morricone. Il maestro apre il calendario estivo proprio il 2 luglio alle 21 nella Sala Santa Cecilia, salendo sul podio per rinnovare la magia dei suoi memorabili classici scritti per il cinema:  riascolteremo le colonne sonore di film indimenticabili come Il buono, il brutto e il cattivo, La Bibbia, Nostromo, i premi Oscar Mission, Nuovo Cinema Paradiso, Gli Intoccabili, Malena. Su tutto, l’attenzione del pubblico sarà rapita dal brano di apertura, quel Meditazione Orale scritto da Morricone sul componimento poetico di Pier Paolo Pasolini, del quale si potrà ascoltare la voce recitante registrata.

Giovedì 9 luglio si volta pagina, e nella Sala Santa Cecilia ci sarà un concerto “tutto da vedere” dove la musica diventa spettacolo. Aleksey Igudesman (violino) e Hyung-ki-Joo (pianoforte), musicisti classici dotati di grande virtuosismo si divertono a trasgredire ogni regola e rigore esecutivo per lasciare il posto a una comicità surreale. Titolo della performance è Big Nightmare Music, sottotitolo follie musicali in dimensioni sinfoniche. Questa volta sarà l’Orchestra di Santa Cecilia ad essere complice degli stravaganti I&J.

Ultimo appuntamento il 23 luglio con Uto Ughi, che torna dopo qualche anno di assenza per proporre alcune tra le pagine più amate, come la Romanza di Beethoven, l’Introduzione e Rondò capriccioso di Saint-Saëns  e ancora la Fantasia di Sarasate dalla Carmen di Bizet. Sul podio dell’Orchestra di Santa Cecilia George Pehlivanian, direttore franco –americano molto apprezzato. Gran finale con il travolgente Bolero di Maurice Ravel. (r.p.)

 

Nella foto, il duo Igudesman -Joo

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24960 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014