torna su
23/09/2020
23/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Leo Gullotta in Spirito Allegro all'Ambra Jovinelli

Dal 22 Dicembre al 10 Gennaio

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 22/12/2015 ore 10:25
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:07)

Inscena al Teatro Ambra Jovinelli dal 22 dicembre al 10 gennaio, accompagnerà tutte le feste natalizie l’irresistibile commedia “ Allegro” di Noel . Protagonista uno straordinario interprete del teatro italiano: GULLOTTA diretto da FABIO .  Un capolavoro inossidabile che si distingue per brillantezza e colpi di scena e che da più di settant’anni continua a girare il mondo riscuotendo successo di pubblico e di critica. In scena insieme a Gullotta, in questo nuovo allestimento: Betti Pedrazzi, Rita Abela, Federica Bern, Chiara Cavalieri, Valentina Gristina, Sergio Mascherpa. Scene di  Ezio Antonelli. Musiche di Germano Mazzocchetti.

 

Una  collaudata ed affiata coppia di coniugi, una serata insolita dagli eventi imprevedibili. Un gioco inaspettato, le cui regole sono dettate da fili nascosti in luoghi impensabili. Una storia bizzarra  che ha inizio quando il noto scrittore inglese Charles – in compagnia di sua moglie e di una curiosa coppia di amici – decide di organizzare una seduta spiritica in casa sua per documentarsi sul tema del suo nuovo romanzo. A presiedere la seduta sarà la sensitiva Madame Arcati – donna surreale e dalle discutibili ed improbabili arti magiche – che, involontariamente, evocherà la prima moglie di Carlo, defunta da ormai sette anni … Uno spettacolo che è un meccanismo ad orologeria con tempi comici perfetti dove equivoci e battibecchi rapiscono lo spettatore in un vortice inarrestabile

 

Quando nel 1941 – al Piccadilly Theatre di Londra – la commedia andò in scena per la prima volta, si era nel pieno della seconda guerra mondiale. Mai come allora la gente aveva bisogno di sorridere, di evadere e di distrarsi. Questa fu la grande genialità di Noel Coward e della sua commedia nera. Far dimenticare al pubblico, anche se per un paio d’ore soltanto, quello che stava accadendo fuori dal teatro. L’affrontare in modo dissacrante un tema come la morte gli procurò duri attacchi dalla critica dell’epoca.. Il pubblico però, non se ne curò affatto e ne decretò il successo a tal punto che la commedia rimase in scena per ben 1997 repliche. Oggi, a più di settantaquattro anni di distanza, il bisogno di evadere da una quotidianità non sempre incoraggiante è rimasto invariato, così come rimane inalterata è la comicità e l’attualità di questo testo.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23728 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014