torna su
24/08/2019
24/08/2019

ADV

CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Accademia Filarmonica Romana: 8 concerti al Teatro Argentina

Si inaugura giovedì 21 gennaio con Stravaganze armoniche

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 18/01/2016 ore 13:37
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:10)

Musica da camera, rarità barocche, l’incontro fra musica e poesia, grandi solisti: l’Accademia Filarmonica Romana consolida la collaborazione con il Teatro di Roma e porta al Teatro Argentina il ciclo di otto concerti di “Filarmonica all’Argentina” che si inaugura giovedì 21 gennaio (ore 21.15) con Stravaganze armoniche, appuntamento tutto barocco con i cinque musicisti dell’ensemble L’Estravagante, guidato da Stefano Montanari, una delle formazioniitaliane più note ed apprezzate dalla critica internazionale e dal pubblico per l’impiego di strumenti originali.

Fino al 7 aprile si alterneranno sul palco dell’Argentina fra repertorio barocco, classico, romantico e contemporaneo, con incursioni nel campo del teatro e della poesia, artisti di valore assoluto del calibro di Cristina Zavalloni, Mischa Maisky con la figlia LilyFederico Tiezzi e Sandro Lombardi, la pianista Beatrice Rana con il Quartetto Modigliani, il Quartetto Prometeo con Sandro Cappelletto e per il filone barocco Rinaldo Alessandrini con Concerto Italiano e Alessandro Quarta con Concerto Romano.

Inaugurazione dunque giovedì 21 gennaio con l’eccellenza dell’ensemble L’Estravagante formato per quest’occasione dai violinisti Stefano Montanari e Maria Grokhotova, il violoncellista Francesco GalligioniFrancesco Tomasi al liuto e il clavicembalista Maurizio Salerno che eseguiranno musiche di Vivaldi, Bach e Bonporti, tre compositori vicini, ma distanti per forza e carattere, che ci condurranno nelle armonie “stravaganti” del loro tempo, fra Sei e Settecento. La serata si avvale della collaborazione di Rai Radio3 che registrerà il concerto per successive trasmissioniI concerti (tutti alle ore 21.15) proseguiranno giovedì 4 febbraio con Sandro Cappelletto e alQuartetto Prometeo in Mozart. La notte delle Dissonanze. Prendendo spunto dall’enigmatico Quartetto per archi n. 19 in do maggiore K 465 detto appunto “delle Dissonanze”, la narrazione di Cappelletto esplora gli aneddoti e i misteri compositivi che accompagnano la nascita del capolavoro mozartiano.

Biglietti: da 12 a 22 euro più diritto di prevendita

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
20859 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014