torna su
28/10/2020
28/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Irish Film Festa dal 7 al 10 aprile in programma a Roma

Una parte dei titoli è dedicata al centenario della Rivolta di Pasqua del 1916

Avatar
di Redazione | 2016-11-27 1/04/2016 ore 15:40
(ultimo aggiornamento il 27 Novembre 2016 alle ore 11:28)

Torna l’Irish Film Festa, il festival dedicato ai film irlandesi: dal 7 al 10 aprile in programma alla Casa del Cinema. La nona edizione del festival sarà speciale, si celebrano cent’anni della Rivolta di Pasqua, un tentativo di militanti repubblicani di ottenere l’indipendenza dal Regno Unito, la più significativa dal 1798: il primo tentativo di indipendepenza irlandese. Una sezione del festival sarà dedicato alla Rivolta dell’aprile del 1916.

Il festival inizierà il 7 aprile con il saluto dell’ambasciatore d’Irlanda, Bobby McDonagh, preceduto dalla proiezione di alcuni dei cortometraggi in concorso e che sarà seguito dal primo film in programma: Seachtar na Cásca: Thomas Clarke di Dathaí Kane dedicato a uno dei sette leader della Easter Rising che hanno firmato la dichiarazione d’Indipendenza dal Regno Unito: Thomas J. Clarke, Sean Mac Diarmada, James Connolly (il documentario su di lui sarà trasmesso venerdì 8 aprile alle 18:30), Patrick H. Pearse, Éamonn Ceannt, Thomas MacDonagh e Joseph Plunkett. Il documentario ha la voce di Brendan Gleason, uno degli attori irlandesi più noti. A chiudere la prima giornata Room, film irlandese-americano diretto da Lenny Abrahamson e che è stato premiato con l’Oscar alla migliore interpretazione femminile e aveva due candidature alla migliore sceneggiatura non originale per il libro scritto da Emma Donoughue di Room e miglior film.

La Rivolta di Pasqua sarà ricordata anche da un altro documentario: 1916: The Irish Rebellion con la voce narrante di Liam Neeson (in programma sabato 9 aprile alle 16) e la serie After ’16, una serie di documentari voluti dall’Irish Film Board per commemorare il Centenario della Rivolta, a chiudere questa sezione il classico di quest’anno Michael Collins con protagonista Liam Neeson a vent’anni dalla Coppa Volpi e dal Leone d’Oro. Dopo il film, sabato chiude la giornata il film The Survivalist di Stephen Fingleton con Martin McCann, Mia Goth e Olwen Fouéré, esordio, un thriller d’ambientazione post-apocalittica premiato dai British Independent Film Awards e dal Tribeca Film Festival e candidato ai BAFTA. Molte delle produzioni in programma sono serie TV e film per la TV.

Fra gli altri film in programma l’opera prima I Used to Live Here di Frank Berry (venerdì 16:30) dedicato al fenomeno del suicide cluster, l’effetto di emulazione sui testimoni diretti o indiretti di un suicidio. An Klondike, venerdì alle 20, è ambientato in Canada ed è girato in gran parte in gaelico. Il film è stato diretto da Dathaí Keane ed è stato girato prevalentemente a Galway. Seguirà un incontro con il regista, il produttore Pierce Boyce e gli attori Owen McDonnell, Dara Devaney e Sean T. Ó Meallaigh. Dathaí Keane e Sean T. Ó Meallaigh presenteranno anche la serie TV dedicata alla Rivolta: Seachtar na Cásca: Thomas Clarke

Domenica 10 aprile, alle 18:30, spazio a Pursuit (2015) di Paul Mercier, la versione moderna e malavitosa dell’antica leggenda irlandese di Diarmuid e Gráinne. Gráinne è la figlia di un boss e sposa il rivale Fionn, ma lei ama Diarmud. Sarà anche in questo caso presente il regista. In programma anche l’opera prima You’re Ugly Too di Mark Noonan, con Aidan Gillen (star di Game of Thrones) e Lauren Kinsella. Appena uscito di prigione, Will si deve prendere della nipotina rimasta orfana che chiude il festival.

Tutte le proiezioni sono precedute da una serie di cortometraggi, il migliore verrà premiato alle 18 del 9 aprile. Ecco i titoli dei cortometraggi in concorso: My Bonnie – Unhinged – Wait – The Teacup – Boogaloo and Graham – An Ode to Love – How Was Your Day? – Love is a Sting, Girona – Lying Down – City of Roses – Insulin – Joseph’s Reel –Waterlilies – Violet – Children and Animals.

Gli altri ospiti di quest’edizione: Paul Mercier (regista) Anne Gately (produttrice) di Pursuit, e Gar O’Brien, programmer del Galway Film Fleadh, a cui sarà dedicato un omaggio al festival, molti dei film in programmazione provengono alla kermesse di Galway. Tutti i film sono gratuiti e si consiglia di andare alla Casa del Cinema con 45 minuti di anticipo. Chi lo volesse può donare 50 euro al Festival e garantirsi un posto riservato a tutte le proiezioni per info: irishfilmfesta.org/sostieni-il-festival. Per celebrare il Festival, piatto speciale all’Hard Rock Café: il Guinness & Jameson bacon cheeseburger, abbinato a una pinta di Guinness e alle patatine con salsa aromatizzata alla crema di whiskey Jameson, ideato per celebrare San Patrizio, sarà disponibile fino al 10 aprile. 

Il programma in dettaglio:

GIOVEDÌ 7 APRILE
Sala Deluxe
16:30 — Cortometraggi in concorso – 91’ (v.o. sott.it. o ing.)
My Bonnie – Unhinged – Wait – The Teacup – Boogaloo and Graham – An Ode to Love – How Was Your Day? – Love is a Sting
18:30 — Saluto dell’Ambasciatore d’Irlanda, S.E. Bobby McDonagh
a seguire
Seachtar na Cásca: Thomas Clarke (2010, D. Keane) 50’ (v.o. sott.it.)
Intervengono il regista, il produttore e uno dei protagonisti
[il film sarà preceduto dal corto Love is a Sting, 19’]
21:00 — Room (2015, L. Abrahamson) 118’ (v.o. sott.it.)
[il film sarà preceduto dal corto How Was Your Day?, 14’]

VENERDÌ 8 APRILE
Sala Deluxe
16:30 — I Used to Live Here (2014, F. Berry) 78 ’ (v.o. sott.it.)
[il film sarà preceduto dal corto An Ode to Love, 8’]
18:30 — Seachtar na Cásca: James Connolly (2010, D. Keane) 50’ (v.o. sott.it.)
Intervengono il regista, il produttore e uno dei protagonisti
20:00 — An Klondike (2015, D. Keane) 105’ (v.o. sott.it.)
a seguire: Q&A con il regista, il produttore e gli attori protagonisti
Sala Kodak
15:00 — Cortometraggi fuori concorso – 110’ (v. o. senza sottotitoli)
Irish Film Board presenta After ’16
A Father’s Letter – A Terrible Hullabaloo – Baring Arms – Goodbye, Darling –Granite and Chalk – Mr. Yeats & the Beastly Coins – My Life for Ireland – The Cherishing – The Party
17:00 — Cortometraggi in concorso – 94’ (v.o./ v.o. sott.ing.)
Girona – Lying Down – City of Roses – Insulin – Joseph’s Reel –Waterlilies – Violet – Children and Animals (fuori concorso)

SABATO 9 APRILE
Sala Deluxe
16:00 — 1916: The Irish Rebellion (2016, R. Magan, P. Collins) 86‘ (v.o. sott.it.)
[il film sarà preceduto dal corto Granite and Chalk, 12’]
18:00 — Annuncio e proiezione dei cortometraggi vincitori
a seguire
Irish Classic: Michael Collins (1996, N. Jordan) 132’ (v.o. sott.it.)
21:30 Omaggio al Festival di Galway
a seguire
The Survivalist (2015, S. Fingleton) 105’ (v.o. sott.it.)
[il film sarà preceduto dal corto My Bonnie, 13’]

DOMENICA 10 APRILE
Sala Deluxe
16:00 — Road (2014, D.Lavery, M. Hewitt) 102’ (v.o. sott.it.)
[il film sarà preceduto dal corto Joseph’s Reel, 14’]
18:30 — Pursuit (2015, P. Mercier) 95’ (v.o. sott.it.)
Introduce John McCourt (Università RomaTre)
a seguire
Incontro con il regista Paul Mercier
[il film sarà preceduto dal corto Unhinged, 4’]
21:30 — Film di chiusura
You’re Ugly Too (2015, M. Noonan) 81’ (v.o. sott.it.)
[il film sarà preceduto dal corto Boogaloo and Graham, 14’]

Il trailer: https://youtu.be/fnYrVAHPD5Q

Maggiori informazioni sul festival qui

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24000 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014