torna su
31/10/2020
31/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Gli Harlem Globetrotters compiono 90 anni e tornano a Roma

Dal 24 al 30 maggio la tournée in Italia presentata da Buskets ed El Gato

Avatar
di Redazione | 2016-11-27 19/04/2016 ore 8:47
(ultimo aggiornamento il 27 Novembre 2016 alle ore 11:30)

Da 90 anni regalano spettacolo sui campi da basket di tutto il mondo: gli Harlem Globetrotters stanno per tornare a Roma e nel resto d’Italia con la tournée che celebra i loro 90 anni. A presentare la tournée e il loro ritorno in Capitale due dei “giramondo” di Harlem: Anthony “Buckets” Blakes e Orlando “El Gato” Melendez.

Nati nel 1926, gli Harlem Globetrotters da allora hanno girato il mondo con il loro basket “spettacolo”, disputando più di 25mila partite ufficiali. La squadra tornerà in Italia per sette gare: prima tappa Padova il 24 maggio (al Kioene Arena, 20:30), il 25 sarà la volta di Ferrara (al Pala Hilton Pharma, 20:30), il 26 a Brescia (Centro sportivo San Filippo, 20:30), il 27 a Genova (105 Stadium,20:30), il 28 a Milano (Pala Desio, 18:30), il 29 a Roma (Pala Tiziano, 18:30) e il 30 a Ragusa (Pala Minardi, 20:30).

Sarà l’occasione per ri-vedere la squadra all’opera nella tournée del 90esimo anniversario, il basket spettacolo che ha stregato anche tre pontefici. Lo scorso anno toccò a papa Francesco, mentre nel 1959 il primo incontro con Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II (in occasione del sessantesimo anniversario nel 1986). Nati nel 1926 per volete del promoter Abe Saperstein, quando i giocatori di colore non potevano giocare nella Lega professionistica, gli Harlem Globetrotters hanno modificato in 90 anni di storia il loro modo di giocare rendendolo sempre più spettacolare.

I giramondo di Harlem hanno portato in ogni match anche un messaggio di fratellanza e di pace e non hanno mai dimenticato la loro missione sociale: il tour italiano sarà accompagnato anche da un’iniziativa, Great Assist 2016, che vede gli atleti portare nelle scuole messaggi per combattere il bullismo e nelle corsie di ospedale per regalare sorrisi ai malati. Novanta anni di storia che hanno visto anche correre con i loro colori vere leggende del basket come: Wilt “The Slit” Chamberlain, lo scomparso Meadowlark Lemon, Earvin “Magic” Johnson, Reese “Goose” Tatum e Jamar Moore.

Lo show del 2016, presentato a Roma nella palestra di Madonna, Hard Candy (dove è stato lanciato un nuovo modo di fare difesa personale RKC) da due giocatori della squadra che hanno posato e hanno “disturbato” alcune delle lezioni in corso. Come ha sottolineato Flavio Tranquillo, storica voce del basket di Sky: “Le storie di Nba e Harlem Globetrotters si incrociano fin dalla nascita, quando questa squadra poteva ambire a vincere la lega per la qualità dei suoi interpreti. Oggi ovviamente non è più così, ma il legame resta più che mai saldo”. Tranquillo ha anche sottolineato come la dimensione dello spettacolo non debba sminuire i gesti atletici della squadra dei giramondo di Harlem.

Quanto alle due star, hanno raccontato ai microfoni: “È una storia che va avanti da 90 anni, svegliarmi ogni giorno e indossare questa tuta e far sorridere la gente, è il miglior lavoro del mondo. Andiamo ovunque nel mondo, siamo ambasciatori mondiali, se non parliamo la loro lingua, li facciamo sorridere”, ha detto Buckets. Sul basket come linguaggio universale ha anche insistito il collega, El Gato Melendez, il primo portoricano a vestire la maglia del Harlem. 

Gli Harlem Globetrotters vi aspettano a Roma il 29 maggio, come dicono (in italiano) anche in questa intervista in esclusiva per Radio Colonna:

https://www.youtube.com/watch?v=z0tvrglWQcQ

Le evoluzioni di Buckets ed El Gato
https://www.youtube.com/watch?v=i4ZVJq26hlU

c.la.

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24021 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014