torna su
20/11/2019
20/11/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

La Diva Fragile torna al cinema nella versione restaurata

Capolavori in digitale. Nei cinema italiani con distribuzione di Lab 80 film

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 26/05/2016 ore 9:47
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:25)

Lab 80 film torna a distribuire grandi classici. Arriva nelle sale italiane, giovedì 26 maggio 2016, la rassegna La diva fragile: quattro film restaurati dedicati a Gene Tierney, bellissima indimenticabile attrice americana degli anni ’40 e ’50.
La diva fragile comprende titoli realizzati da quattro straordinari maestri del cinema: Ernst Lubitsch, Joseph L. Mankiewicz, Otto Preminger e John M. Stahl. Tutti hanno per protagonista Gene Tierney: diva dotata di grandissima bellezza, fascino e di una carica seduttiva magnetica e misteriosa e allo stesso tempo caratterizzata da una timida fragilità e da una trattenuta inquietudine.

Ad aprire la rassegna di Lab 80 film Il cielo può attendere (Heaven Can Wait) di Ernst Lubitsch, un film realizzato nel 1943 che ancora oggi sa trascinare gli spettatori tra accadimenti inaspettati e momenti di grande ilarità. Seguono Il fantasma e la signora Muir (The Ghost and Mrs. Muir) di Joseph L. Mankiewicz del 1947, Vertigine (Laura) di Otto Preminger del 1944 e Femmina folle (Let Her to Heaven) di John M. Stahl del 1945.
Una raccolta di titoli che usciranno nelle sale italiane sia in forma di rassegna che proiettati singolarmente.

«Con la riedizione in digitale di quattro film interpretati da Gene Tierney – spiega Angelo Signorelli di Lab 80 film – riprende un progetto che fino a una decina di anni fa costituiva l’asse portante della nostra attività di distribuzione. Ogni anno, infatti, dai cinque ai sette classici andavano a rimpolpare un pacchetto di film, una piccola cineteca che è arrivata a circa 200 titoli, con lavori di grandi maestri come Orson Welles, Shohei Imamura, Carl Th. Dreyer, Robert Bresson, Ernst Lubitsch e Billy Wilder, tanto per citarne alcuni. Per il “rientro in società” abbiamo scelto quattro film interpretati da una grande attrice, quattro film che portano la firma di registi importanti, che hanno riservato a Gene Tierney ruoli tra loro differenti e distanti, ma tutti di rara intensità e di innegabile fascino. Una gioia per gli occhi e un doveroso omaggio a un’attrice da riscoprire. Assolutamente».

La rassegna La diva fragile è distribuita con il contributo di Fondazione Cariplo e in collaborazione con FIC – Federazione Italiana Cineforum.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21579 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014