torna su
23/10/2020
23/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Da Bridget Jones’s Baby a Frantz: i film nel weekend

In sala Blair Witch, I magnifici sette, Spira Mirabilis e La vita possibile

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 22/09/2016 ore 16:44
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:36)

Tanti i film in uscita questo weekend, trovate già in Blair Witch, sequel di The Blair Witch Project, mentre da oggi vi aspettano: Bridget Jones’s Diary, terzo capitolo della saga sulla single creata da Helen Fielding, da Venezia I Magnifici Sette che ha chiuso il Festival, Frantz di François Ozon e il documentario italiano Spira Mirabilis in concorso; escono anche Prima di lunedì commedia con Vincenzo Salemme, La vita possibile di Ivano De Matteo, il documentario La teoria svedese dell’amore ed Elvis & Nixon.

Blair Witch Project, Adam Wingard
con James Allen McCune, Valorie Curry, Callie Hernandez, Brandon Scott, Wes Robinson, Corbin Reid
Vent’anni l’horror innovativo The Blair Witch Project terrorizzò i telespettatori di mezzo mondo, è in sala il seguito intitolato semplicemente Blair Witch, spaventoso come il primo. Le vecchie telecamere sono state sostituite dai GoPro, ma il terrore resta. Il bosco fitto, le morti sospette e il simbolo, sempre lo stesso. Protagonista del film è James, fratello di Heather sparita 20 anni fa in quei boschi e forse riapparsa in uno spaventoso video pubblicato su YouTube. James parte con alcuni amici per scoprire cosa le è successo ed è convinto che sia ancora vivo… ma la strega in vent’anni è diventata ancora più paurosa.

Trailer
https://youtu.be/MOW5u7x7MPM

Trailer inglese
https://youtu.be/girSv9UH_V8

Bridget Jones’s Baby, Sharon Maguire
con Renée Zellweger, Colin Firth, Patrick Dempsey, Jim Broadbent, Gemma Jones, Emma Thompson
Dopo la rottura con Mark Darcy, Bridget Jones è tornata single. Ormai 40enne, Bridget sembra aver trovato l’equilibrio, almeno in ambito lavorativo: produce un tg e si circonda di amiche single e rigorosamente 30enni. A un funerale, Bridget ritrova il suo ex Darcy, ora sposato con Camilla. Per dimenticarlo, decide di andare insieme alla collega Miranda va a un festival molto simile a Glastonbury. Qui, incontra l’affascinante americano Jack e passa con lui una notte di sesso sfrenato. Nella stessa settimana, Bridget è la madrina di battesimo insieme al suo ex Mark e anche con lui… complici i calici di vino e il fatto che sia in crisi con la sua Camilla… fra i due c’è di nuovo una scintilla. Bridget, dopo un paio di settimane, nota di essere ingrassata e scopre… di essere incinta! Ma chi sarà il padre? Divertentissimo sequel della saga della single creata da Helen Fielding che convince anche grazie all’ingresso nel cast di Patrick Dempsey, indimenticato Dottor Stranamore, e riuscite new entry come Sarah Solemani che interpreta Miranda.

Trailer
https://youtu.be/i6KmVEiNQ9M

Trailer inglese
https://youtu.be/5aaWY7rQS3I

Frantz, François Ozon
con Pierre Niney, Paula Beer, Ernst Stötzner, Marie Gruber, Johanno von Bülow, Anton Von Lucke
Anna si reca tutti i giorni a lasciare dei fiori sulla tomba di Frantz, il suo fidanzato morto al fronte in Francia durante la prima Guerra Mondiale. Un giorno, Anna nota che un uomo depone dei fiori sulla tomba di Frantz, si tratta del francese Adrien. Frantz e Adrien erano grandissimi amici a Parigi, amavano andare a Louvre e fare lunghe passeggiate. Dopo un rifiuto iniziale, Adrien viene accolto dalla famiglia di Frantz, gli Hoffmeister, come se fosse un figlio. La città tedesca però non accoglie il nemico francese e la permanenza di Adrien nella città viene ostacolata da tutti. Adrien però nasconde un segreto, quale sarà? François Ozon riprende Broken Lullaby di Ernst Lubitsch, ma lo adatta in chiave “tedesca”, anche a Venezia Ozon ha detto che lui voleva portare sullo schermo il punto di vista di Anna, la ragazza di Frantz. Interpretata magistralmente dalla bellissima Paula Beer, premiata come miglior attrice giovane con il Premio Mastroianni a Venezia 73. Ozon gioca a fare Hitchcock in un autentico capolavoro, in bianco e nero e a tratti a colori… da vedere assolutamente!

Trailer
https://youtu.be/BpOyWBuMe3A

Trailer francese/tedesco
https://youtu.be/8g7HgkWTzyE

I magnifici sette, Antoine Fuqua
con Denzel Washington, Chris Pratt, Ethan Hawke, Vincent D’Onofrio, Matt Bomer, Peter Sarsgaard
Antoine Fuqua rifà il classico I magnifici sette in versione moderna: siamo a Rose Creek, una città nelle mani dello spietato Bogue, i cittadini esasperati chiedono aiuto a sette persone, fuorilegge, mercenari, cacciatori di taglie, giocatori d’azzardo e pistoleri: Sam Chisolm (Denzel Washington), Josh Faraday (Chris Pratt), Goodnight Robicheaux (Ethan Hawke), Jack Horne (Vincent D’Onofrio), Billy Rocks (Byung-Hun Lee), Vasquez (Manuel Garcia-Rulfo) e Red Harvest (Martin Sensmeier). Per Rose Creek, i mercenari però diventano magnifici mettendo da parte i meri interessi economici. Il film ha chiuso il Festival di Venezia.

Trailer
https://youtu.be/x_jXubVbm_U

Trailer inglese
https://youtu.be/q-RBA0xoaWU

La Vita Possibile, Ivano De Matteo
con Margherita Buy, Valeria Golino, Andrea Pittorini, Caterina Shulha, Bruno Todeschini
Le protagoniste di La Vita Possibile sono due straordinarie donne: Anna e Carla. Anna scappa, insieme al figlio Valerio, da un uomo violento, fugge da un destino già segnato che l’avrebbe resa inchiostro fra le pagine di cronaca nera perché vittima di un femminicidio. Anna lascia Roma per andare a Torino, dove l’attende l’amica Carla. A Torino Anna e Valerio ritroveranno il sorriso e riprenderanno a vivere.

Trailer
https://youtu.be/chlHzgfB5yA

Spira Mirabilis, Massimo D’Anolfi, Martina Parenti
Presentato in concorso a Venezia 73, Spira Mirabilis è un film dedicato alla meraviglia, o alle meraviglie dell’uomo, attraverso il fuoco, l’aria, la terra, l’acqua e l’etere i due registi raccontano le vite straordinarie di alcuni esseri umani. Rappresentano il fuoco Leola One Feather e Moses Brings Plenty, una donna sacra e un capo spirituale di una comunità Lakota. La terra, invece, sono le statue del Duomo di Milano sottoposte a una rigenerazione o deposte nel cimitero delle statue. L’aria è legata alla coppia Felix Rohner e Sabina Schärer che hanno inventato degli strumenti unici. L’acqua è il meraviglioso Shin Kubota, scienziato cantante giapponese che ha dedicato tutta la sua vita a studiare la Turritopsis, una piccola medusa immortale. L’etere è, infine, affidato alla voce di Marina Vlady, che dentro un cinema fantasma, legge L’Immortale di Borges.

Trailer/Teaser
https://youtu.be/9pLtNrwmFy0

Elvis & Nixon, Liza Johnson
con Michael Shannon, Kevin Spacey, Alex Pettyfer, Jonny Knoxville, Colin Hanks
Elvis “il Re” ha un sogno: vuole diventare un agente sotto copertura per il governo statunitense. Per questo motivo, il 21 dicembre 1970, Elvis Presley si reca alla Casa Bianca per essere ricevuto dal presidente Richard Nixon in persona in un incontro rigorosamente segreto. Un incontro realmente avvenuto e raccontato con estrema ironia nel film di Liza Johnson.

Trailer
https://youtu.be/7nMptbqKZ8M

Trailer inglese
https://youtu.be/rboukWy9wpU

La teoria svedese dell’amore, Erik Gandini
Erik Gandini, il regista di Videocracy, torna a dirigere un documentario questa volta dedicato alla Svezia e all’amore. Erik è italo-svedese e riflette in questo documentario sul manifesto del parlamento svedese La famiglia del futuro risalente al 1972. L’idea di fondo è che ogni relazione umana si basa sull’indipendenza: una donna dal marito, gli adolescenti dai genitori, gli anziani dai figli. Un’indipendenza che si riflette sul modo di vivere della società svedese: madri single scelgono l’inseminazione artificiale per diventare madre, e molti vivono da soli. Zygmunt Bauman dimostra perché una vita senza problemi non è necessariamente felice. La teoria svedese dell’amore porterà Erik Gandini in un viaggio in Svezia… passando per l’Etiopia.

Trailer
https://vimeo.com/174398478

Prima di lunedì, Massimo Capelli
con Vincenzo Salemme, Fabio Troiano, Andrea Di Maria, Martina Stella, Sandra Milo
A Torino una Volvo e una 500 si scontrano. Nell’incidente sono coinvolti: Marco, giovane attore squattrinato e l’amico Andrea, e Carlito Brigante, miliardario malavitoso. Per risolvere la faccenda, Carlito fa una proposta a Marco: non pagherà i danni, ma dovrà portare un uovo di Pasqua gigante a Torre del Greco. Marco sarà accompagnato da Andrea, la sorella Penelope, ex di Marco e Chanel, l’80enne francese che Andrea ha conosciuto su internet.

Trailer
https://youtu.be/EJLmNmJeBws

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23955 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014