torna su
23/09/2019
23/09/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Nemicamatissima, Lorella Cuccarini e Heather Parisi insieme in TV

Il 2 e il 3 dicembre in due prime serate su Rai 1. Parlano le due dive della TV

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 25/11/2016 ore 13:36
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:45)

Sono due regine della TV eppure non hanno quasi mai lavorato insieme: Nemicamatissima mette finalmente insieme Lorella Cuccarini ed Heather Parisi, le due icone degli anni ’80 tornano insieme per due prime serate su Rai 1, il 2 e il 3 dicembre. Dallo Studio 5, rinomatissimo e usato in tutta la sua enormità e lunghezza, le due splendide 50enni (51 per la Cuccarini e 56 per la Parisi) hanno presentato il loro show insieme al direttore di Rai 1, Andrea Fabiano.

Heather Parisi è la prima delle due regine della TV a parlare, a 56 anni, la ballerina è cresciuta e ha deciso che non ballerà, almeno la prima puntata. Da 11 anni ha lasciato la TV e da sette vive a Hong Kong: “Non sono andata via, vengo due – tre volte all’anno, sono andata via dallo schermo perché è una scelta mia, vivo una vita più serena, faccio la mamma, la blogger, faccio la mamma 24-7 perché i miei figli fanno home scrolling, viaggiamo tantissimo. Avevo bisogno di ritrovare me stessa e trovare una serietà di una persona normale che non ero più in TV”. Nemicamatissima significa per la ballerina: “Mi ha fatto risvegliare le farfalle nello stomaco, le ho sempre nella vita, sono entusiasta, voglio sempre vedere l’ottimismo”. Anche l’altra diva, Lorella Cuccarini, non vede l’ora di tornare in TV: “La verità è che questa è un’opportunità che non mi ricapitasse più. Rientrare in questo studio, c’ero già stata con Gianni Morandi, uno studio così bello in 30-31 anni di professione non l’ho mai avuta. Respirare di nuovo l’atmosfera della varietà, la TV è cambiata, il varietà si fa sempre meno, questi eventi vedono protagonisti che non sono televisivi, Cortellesi e Pausini, l’idea di trovarmi protagonista con Heather io lo vedo come il Natale, come i bambini con questo pacco enorme e che devono aprirlo per godersi il Natale, io sono in quello spirito lì, mi godo prova per prova e lo faccio con il mio grande entusiasmo. Mi sento come una ragazzina di 20 anni al debutto con la consapevolezza di una donna che ha fatto 30 anni di spettacolo, ci sarà quella sana leggerezza che ci permetterà di divertirsi”.

“Vorrei sfatare, io ed Heather ci siamo incontrate, facciamo uno spettacolo insieme. Ci siamo frequentate molto in queste ultime settimane. L’idea di non incontrarci è rivederci con emozione quella sera lì. Chi vuole leggere la sfida, il titolo Nemicamatissima”, ha detto la romana andando contro quello affermato dalla ballerina americana.

“Mi hanno accusato di essere diva a dire di no, ma non l’ho fatto per divismo, ho ritrovato me stessa, vado a dormire e mi sveglio con il sorriso. Quando me l’hanno chiesto, io ho detto subito di no, non sono più addestrata, questo mondo frenetico, noi lavoriamo moltissimo, fino alle 3 e mi sveglio alle 7. Ho detto di no perché non ero convinta di trasmettere agli italiani quello che ho sempre fatto quando ero pimpante, mio marito e i miei gemelli, mi hanno convinto, mio marito mi ha detto: non puoi rimanere giudice. Questa è un’opportunità che non torna un’altra volta, erano anni che volevo fare qualcosa con Lorella, lei lo sa, ma ci alternavano””, ha spiegato la ballerina americana e ispirandosi alla TV americana e alla storia della TV italiana ha aggiunto: “Non volevano mischiarci come con Liza Minelli e Shirley MacLaine, Goldie Hawn o con Mina e Raffaella Carrà in Mille Luci, è figgessimo mischiare due mondi e fare una trasmissione di duetti, mi dispiace non averla fatta prima”.

Di tutt’altro avviso la collega Cuccarini: “Lucio Presta me l’ha detto e ho detto: dove si firma? In tanti anni, l’ultimo varietà che avevo fatto era con Gianni e poi ho fatto Domenica In, io vengo dal varietà quindi per me questo è casa mia. Ho fatto molto teatro, ma un’occasione del genere non potevo farmela scappare. I miei quattro ragazzi sono gasatissimi perché hanno conosciuto la mamma teatrale, hanno respirato poco il mio personaggio di spettacolo a tutto campo”. A dare una mano alla mamma Cuccarini anche il figlio Giorgio: “In parte mi hanno anche sostenuto nelle scelte: alcune delle musiche le ho fatte con mio figlio Giorgio, uno dei gemelli, il 16enne che ama comporre e fa musica elettronica, alcuni dei mash up le abbiamo fatto insieme. Questa è la chiave, unire due mondi che sanno dialogare benissimo insieme”.

Balla da quando aveva due anni, ha fatto la storia della Tv, ma Heather Parisi non guarda TV: “Non la guardo, vedo serie TV come House of Cards, Ray Donovan, Veep, che adoro e molto cinema. Mio marito sa tutto di tutti, io non la seguo, non la seguivo neanche quando c’ero io in Tv. Entrare nello Studio 5 è un’emozione, io mi sento battere il cuore che Federico e Marcello ci stiamo sentendo, non lo sento mega galattico, una volta che ci metti il piede, lo sento addosso, mi sento a mio agio e non me l’aspettavo”. A convincerla a tornare sono stati i due gemelli: “Loro amano l’Italia, e mi dicevano di tornare indietro, ballare, qui loro non studiano molto, io studio tanto. Vengono due mesi all’anno vicino Vicenza e rinascono qua. Sapendo cosa c’era in Italia hanno fatto di tutto per farmi tornare”. Anche se è lontana da Hong Kong: “Sono molto felice di essere qui e lavorare con Lorella”, ha affermato.

Lorella Cuccarini si è preparata a Nemicamatissima come un’atleta: “Ci si prepara così, ho sempre pensato, crescendo e nascendo come ballerina, per me la danza segue la strada dello sport, ci vuole naturalmente anche il talento, ma penso che in 30 anni qualcosa ci sia. Il talento deve comunque essere alimentato. Sono due puntate che ed è un po’ come se ne avessimo preparate otto, è stato un viaggio bellissimo”.

Heather Parisi ha esordito in TV a fine anni ’70 ed è sconta un volto amatissimo, ma non parlatele di nostalgia: “Sono allergica, a Lorella, invece piace. Qui hanno mischiato hanno preso i nostri sogni di ieri, le canzoni e credo che stanno facendo un po’ all’avanguardia. I giovani riconoscono qualcosa, non sarà noiosa, grazie alla regia di Vicari non si poteva fare altro. L’occhio arriverà con qualcosa di ieri con la veduta di oggi”. Contraria “la più amata dagli italiani”: “È una parola bellissima, non è un guardare al passato, non ci dobbiamo affrancare. Dobbiamo guardare avanti, dobbiamo reinventarci ogni volta, l’occhio al passato non dobbiamo mai perderlo, soprattutto perché abbiamo vissuto degli anni straordinari televisivamente parlando. Parlo per me, ho vissuto gli anni 80-90 anche dal punto di vista musicale hanno regalato di più, da cui ancora oggi si saccheggia moltissimo. Guardare indietro non fa così male, se c’è da imparare”.

Dagli Stati Uniti all’Italia, la ballerina americana di origine calabrese si è ritrovata a lavorare con il gotha del cinema e della TV italiana: “Mi sento fortunata, era un mondo surreale per me, sembro aggressiva e molto timida. Quando la luce rossa si accende divento un’altra, per me è stato uno choc iniziare Fantastico nel 1979, non c’era nulla, era un altro mondo. Ancora oggi ho difficoltà ad avere contatto con tutta questa gente”.

Heather Parisi ha confermato che non ballerà: “Lorella balla, io no, io canterò, parlerò, mi muoverò. Mi hanno detto, tu non hai bisogno di ballare, basta che tu fai (mimando un passo di Disco Bambina), io ho inventato il face dancing, io con i miei primi piani c’era quella strofa famosa… nel primissimo piano trasmetto quello che ho dentro con il viso. Ballare oggi come oggi a 56 anni per me sarebbe patetico, ballare come se avessi 30, 27-28 anni, con Celentano era il mio massimo. Mettermi a fare oggi balletti così, fa ridere, è ridicolo. Abbiamo una grandissima coreografa, ho voluto fortemente Veronica Paperini, la trovo la più estrosa d’Italia, è una donna sa le mie esigenze, sa quello che so fare e riesce a convincermi. La seconda puntata mi muoverò di più. Le canzoni le canteremo e ho inciso due brani nuovi, uno fa parte della colonna sonora di un film che ho diretto per la Rai, Blind Maze. Poi c’è Crilù, Cicale, Veronica, ripeto ha inventato una versione di Cicale cazzuta nel 2016”.

“Le persone vogliono essere ‘entertained’ con qualcosa di nuovo, strano, non strano, la gente vuole vedere qualcosa che li fa distrarre dai loro problemi. Per me gli italiani, tutti hanno problemi, vita difficile, per me era fondamentale quando si accendeva la luce rossa era fondamentale trasmettere qualcosa che ti facesse dimenticare la tua giornata. Riproporre, fare canzoni nuove e vecchie, è importante far rivivere con un sapore di avanguardia”, ha risposto Heather Parisi sull’operazione nostalgia. Di tutt’altro avviso Lorella Cuccarini: “Erano anni bellissimi, sotto tanti punti di vista: musicalmente sono stati gli anni più belli, ancora acustici, perché tutto è cambiato con l’elettronica. Se uno ascolta oggi Bruno Mars, si capisce a chi s’ispira. Si è seminato moltissimo anche nella moda, nei trucchi, nelle capigliature. Certo, c’erano delle cose da denuncia, come la mia cofana che avevo in La notte vola, ma tante altre cose erano bellissime. Se in queste due serate riusciamo a sentire quel sentire, quella gioia di vivere che c’era all’epoca abbiamo fatto bingo”.

Ballerà, invece, Lorella Cuccarini: “Io ballo molto. Riproporrò alcune sigle, l’idea che io ho avuto, naturalmente rispettando le sigle. Io ringrazio di avere quelle sigle di successo, io non rinnego niente. Ci siamo un po’ divertiti a fare delle contaminazioni giocando con la freschezza di alcuni pezzi. Per esempio farò La notte vola, che non poteva mancare, in un mash up con un pezzo di Calvin Harris e Rihanna. Oppure Liberi, Liberi con Justin Bieber, abbiamo fatto dei mash up per far capire come alcuni pezzi, che erano degli anni ’80 o ’90, siano ancora freschissimi, naturalmente nel pieno rispetto delle sigle”. Sul fatto che la sua compagna di show non danzerà: “Ha fatto una scelta di vita e la rispetto, ma devo dire che mi dispiace. Considero Heather un talento incredibile e anche il fatto che balli poco in questo programma mi fa rabbia, una come lei con le sue capacità, la sua tecnica e il suo estro avrebbe potuto fare di più. Sono scelte di vita, lei trova sbagliato ballare in questo momento quando non sei al 100 per 100 a 20 anni. Ho avuto la fortuna di vedere a Las Vegas, Liza Minelli in uno spettacolo, credo a 75 anni e l’ho trovata strepitosa. Io credo che ci sia un’età per essere giusti sempre. L’importante è fare le cose per come si possono fare, io sono una persona che ha sempre avuto dei limiti, non c’è mai stato un momento in cui sono stata perfetta. Sarò imperfetta 51enne”.  Prima di Heather, Lorella Cuccarini è cresciuta guardando Raffaella Carrà in TV e la danza di Carla Fracci.

“Non siamo mai stati amiche, né nemiche, né rivali. La nostra professione non è una gara, io faccio la mamma la blogger, ho una linea di moda faccio la blogger, coproduco trasmissioni in Cina. Lei ha scelto di rimanere a fare teatro, di cantare, di rimanere a fare spettacolo: due mondi diversi, due punti di vista diversi, due donne diverse. E poi come faccio a lavorare con una persona con cui sono in gara, io rispetto questa donna, non sto cazzeggiando, mi sono stancata di questa cosa. Non rispecchia la realtà, facciamo la stessa cosa, io l’ho sempre detto, anche 30 anni fa, ben venga una nuova con talento, quando Lorella ballava con me ero felice che c’era una persona che poteva dare qualcosa agli italiani. L’italiana e l’americana, c’è posto per tutti”, ha risposto la ballerina alla domanda inevitabile sulla presunta rivalità fra le due dive della Tv. Lorella Cuccarini non giudica la decisione della collega di allontanarsi dalla TV: “Rispetto la sua scelta, io la considero un talento straordinario, sognavo di fare questo mestiere guardandola ed ebbi la fortuna di far parte del suo corpo di ballo per pochissime serate e avevo compiuto di 18 anni e quando ho avuto l’opportunità di arrivare a quel Fantastico che aveva fatto prima”.

“Faccio un lavoro molto difficile, faccio la mamma, un lavoro molto complicato, mi piace tanto. Questo mi rende tranquilla, serena. Cammino 8-10 km ogni mattina e uso una crema cinese”, ha raccontato Heather Parisi il suo segreto di longevità”. Assente dalla TV da 11 anni, a convincerla è stato anche l’entusiasmo del direttore di Rai 1, Andrea Fabiano. “Non so se tornerò poi in Tv, mai dire mai”. Anche Cuccarini ha sottolineato questa natura del direttore di rete: “È bello vedere che un direttore viva lo spettacolo come un fan, una persona che ha amato un certo tipo di televisione”.

Andrea Fabiano ha presentato lo show parlando dal Teatro 5: “Sono decine di ore di prove, hanno preso la residenza qui, vedrete dei numeri di altissimo livello che un po’ toccheranno le emozioni dle passato. Quest’idea mi è nata qualche mese fa, quando ero appena arrivato come nuovo direttore, la costruzione della stagione che sarebbe venuta, in un incontro con Lucio Testa, mi ha proposto lo show e ho detto sì, uno show con due professioniste come Lorella ed Heather non si può dire di sì”. Nemicamatissima è prodotto, infatti, da Lucio Testa. ll direttore di rete ha dato qualche numero: “Sono circa 300 le persone che ci stanno lavorando e ci hanno lavorato, abbiamo circa 6 km di cavi, 350 proiettori, 250 Led, 72 metri di lunghezza ed è la prima volta che lo Studio 5 viene utilizzato per la TV in tutta la sua estensione, abbiamo usato 1000 metri quadrati di legno per ricoprirlo,  415 metri quadrati di schermi, 115 in HD: una grandiosità di mezzi per permettere lo show di essere grandioso”.

Nella prima puntata ci saranno Zucchero, Lillo e Greg, Alessandro Siani. “Con gli ospiti ci sarà interazione sicuramente, siamo le padrone di casa. Sono ospiti che non hanno quasi mai a che fare con il nostro passato professionale, per molti di loro c’è solo il gusto di partecipare a una festa insieme”, ha specificato Lorella Cuccarini. “Dietro questo grande show, è firmato da Lucio Presta, Gianluca Mazzi. Scritto da Sergio Rubino, Marco Salvati, Massimo Mattelli e Alberto Di Risio e c’è anche la collaborazione di Guia Soncini. La musica è curata da Silvio Testi, la scenografia è firmata dalla ditta Castelli, Chiara. Le coreografie sono di Veronica Peparini, direttore alla fotografia Massimo Pascucci, la regia è Stefano Vicario”. Heather e Lorella, come aveva anticipato il direttore di Rai 1 e la showgirl americana, non si erano mai incontrate, notizia prontamente smentita da Lorella Cuccarini nella seconda conferenza che le due star della TV hanno tenuto per presentare lo show. Mentre fra gli ospiti della seconda puntata ci sono Luca e Paolo e Gianna Nannini, Pippo Baudo, padre pigmalione di entrambe dovrebbe, a quanto pare apparire in video.

Nemicamatissima si preannuncia come un varietà dell’età d’oro della TV: “C’è molta voglia di varietà, quando parli con la gente ti chiedono perché non si fanno più gli spettacoli come una volta? Cambiano i tempi, in momenti di spending review, il varietà ne ha fatto le spese. Le voci di spesa riguardano l’orchestra, costumi, grandi scenografie. Tutto quello c’è in questo spettacolo e lo puoi pensare come un evento televisivo, ma no come dei seriali. Anche se in realtà il varietà è solo trasformato, se guardi il programma di Carlo Conti è un varietà: c’è musica, intrattenimento, sapori diversi, per me l’importante è saperlo fare nel periodo in cui ti stai calando con una chiave molto moderna”.

Le due dive della TV sembrano essere molto diverse: “È così importante avere dei punti in comune? – chiede Lorella Cuccarini – Per me la cosa più bella è questa: io ed Heather siamo due donne completamente diverse anche nell’approccio di questo spettacolo. Sarà molto divertente, quando ci incontriamo ci saranno dei momenti di simpatia e divertimento, spesso motivati da persone che stanno con noi. Ci saranno dei siparietti simpatici, a noi fa piacere che ci prendano in giro”. Nemicamatissima è preso in prestito da Gianni Morandi: “Non la canteremo, Gianni… non lo so. Non si farà il tour”, ha specificato Lorella Cuccarini. Sempre la star romana non ha smentito la rivalità che la lega ad Alessandra Martines, altra storica ballerina di Fantastico: “Non ho nemiche, è stata una collega con cui non ho legata. Con lei non farei uno show del genere… daremo valore al titolo”.

Sull’effetto nostalgia è tornata Lorella Cuccarini, affermando che non le fa paura guardandosi indietro: “Credo che si possa imparare moltissimo dall’esperienza che abbiamo avuto, ma non sono ancorata al passato”. Parlando degli anni ’80: “Amavo Zerolandia, io ero una sorcina e mi ricordo emozioni a mille… E poi, la sfida Duran Duran – Spandau Ballet”. E svela di essere una fan di Tony Hadley, il cantante della band che cantava Love Through The Barricades. Anni ’80, ma anche moderne le due dive sono attive sui social: “Mi piace molto questo contatto, fino a 10-15 anni c’erano le lettere o gli incontri durante lo spettacolo TV. Ho anche un fan club di ragazzi affezionati”. Fra i suoi miti anche Olivia Newton John e John Travolta, “amo profondamente Baz Luhrmann, da Romeo e Giulietta a Moulin Rouge, un sogno sarebbe fare un film con lui. Tanto i sogni non costano nulla”.

Lorella Cuccarini, infine, ha anche parlato della sua brutta esperienza sui social quando anni fa si schierò apertamente contro i matrimoni gay: “I social hanno una doppia faccia: c’è la bellezza delle persone che comunicano con te e ci sono i troll. Per fortuna c’è un tastino che è il blocca, se insultano, lo faccio”. Sulla sua opinione ha aggiunto: “Penso che le adozioni aprano un mondo che sfrutta la figura femminile, soprattutto di donne di Paesi in via di sviluppo. Per fortuna siamo in una democrazia e ognuno la pensa come vuole”.

Le dichiarazioni di Lorella Cuccarini
Le dichiarazioni di Heather Parisi

 

(Chiara Laganà)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21100 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014