torna su
07/08/2020
07/08/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Morto Miguel Ferrer, l’attore aveva 61 anni

Addio all’agente Rosenfeld di Twin Peaks. Ha recitato in RoboCop, NCIS: Los Angeles e Crossing Jordan. Era malato di cancro

Avatar
di Chiara Laganà | 2017-01-20 20/01/2017 ore 9:37

Miguel Ferrer

È morto Miguel Ferrer, l’attore aveva 61 anni ed è noto per molti ruoli nel piccolo e grande schermo: era l’agente Albert Rosenfeld in Twin Peaks, ruolo che ha ripreso nella terza stagione in onda da maggio. Miguel Ferrer aveva 61 anni e si è spento giovedì per un cancro alla gola, era il figlio di Rosemary Clooney e dell’attore José Ferrer, il cugino quindi del più famoso George Clooney.

Nato in California nel 1955, Ferrer è noto prevalentemente per aver interpretato il cattivo, uno dei suoi primi ruoli Bob Morton, il cattivo di RoboCop. L’esordio nella serie TV Lost In Space e sarà qui dove reciterà per lo più. È stato il volto di Owen Granger in NCIS: Los Angeles e il dottor Garret Macy in Crossing Jordan, ha anche recitato in Desperate Housewives, ha doppiato un personaggio di American Dad.

Ha recitato anche in film, in titoli come Traffic, Bionic Woman, Iron Man 3, The Manchurian Candidate e grazie alla sua particolarissima voce ha doppiato molti cartoni animati e non solo: è stato la voce Big Boss in Rio 2, di Shan Yu in Mulan, di Martian Manhunter in Justice League e nell’ultimo Teen Titans: The Judas Contract che uscirà postumo, come il revival di Twin Peaks.

George Clooney ha ricordato il cugino così sul sito di Variety: “Oggi ci saranno grandi cambiamenti nella storia del mondo, la maggior parte delle perdite sarà perché Miguel Ferrer ha perso la sua battaglia contro il cancro. Miguel ha reso il mondo un posto più brillante e divertente, la sua morte ha scioccato la nostra famiglia, grandi eventi scompaiono a confronto. Ti vogliamo bene Miguel, lo faremo per sempre”.

Anche lo showrunner di NCIS: Los Angeles, R. Scott Gemmill, ha rilasciato una dichiarazione: “La famiglia di NCIS: Los Angeles ha perso un amato membro. Miguel era un uomo di straordinario talento che ha avuto una presenza potente e drammatica sullo schermo, un senso dell’umorismo particolare e un cuore enorme”.

Mark Frost, il co-creatore di Twin Peaks, amico di Ferrer da oltre 40 anni, ha affidato a Twitter il suo cordoglio: “1) Una morte nella famiglia, ho appena scoperto che Miguel Ferrer è morto oggi. Per favore, unitemi a me nel cordoglio alla sua famiglia. 2) Ci siamo incontrati nel 1974, abbiamo esordito nello stesso show. Grande talento, uomo migliore. Scrivere e lavorare per lui è stato uno dei momenti più importanti della mia vita. 3) Troppo presto, troppo presto, troppo presto”.

Kyle MacLachlan ha affidato al suo personaggio di Twin Peaks il suo ultimo saluto: Notizie orribili… Miguel Ferrer se n’è andato. Agente Rosenfeld, ti voglio bene. RIP. Cooop”.

Un fan, invece, ha condiviso uno dei momenti “topici” di Twin Peaks fra i due protagonisti:

Miguel Ferrer lascia la moglie Lori, i figli Lukas e Rafi e una serie di sorelle e fratelli.

https://www.youtube.com/watch?v=_Ex2vZeiupU

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
748 articoli

Giornalista, Truffaut mi ha fatto innamorare del cinema. Scrivo anche di TV, arte, serie TV, disabilità e musica

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014