torna su
20/04/2019
20/04/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Cristiano De Andrè, tripudio a Roma sulle note del padre

All’Auditorium ‘Storia di un impiegato’ in versione rock elettronica: sala strapiena e tanti applausi

Giacomo Di Stefano
di Giacomo Di Stefano | 2019-02-12 12/02/2019 ore 11:00

Due ore e mezzo di concerto, sala sold out e un tris concesso al pubblico presente. Ieri sera un Cristiano De Andrè in grande forma ha fatto emozionare il pubblico romano nella riedizione di ‘Storia di un impiegato’, album politico, complesso, rifatto in chiave rock-elettronica grazie alla produzione artistica di Stefano Melone. Cristiano ha voluto riprendere l’eredità paterna e reinterpretare a modo suo l’album anarchico come omaggio a chi combatte il potere a ridosso dei 50 anni del ’68. Lo show ha previsto un gioco di luci e di proiezioni che hanno accompagnato i tanti brani dell’album, da ‘Il bombarolo’ alla ‘Canzone del maggio’. Nella seconda parte dello spettacolo, De Andrè ha offerto al pubblico la sua versione anche di altri brani paterni, dal ‘Testamento di Tito’ a ‘Creuza de ma’, il brano in genovese che più di altri ha scaldato il pubblico in platea. Il figlio del cantautore ligure si è proposto al pubblico come depositario dell’eredità musicale paterna, un “sacerdote” di quel tempio di musica e versi rappresentato dalla discografia di Fabrizio. Il tutto impreziosito dalle sue doti da polistrumentista: ieri, infatti, ha accompagnato l’interpretazione canora al suono di piano, chitarra e violino.

Stampa

A proposito dell'autore

Radiocolonna, Il Messaggero, Wired Italia. Tecnologia, politica e cronaca di Roma.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014