A Pappano la medaglia d'oro della Royal Philharmonic Society

A Londra il 5 maggio, Antonio Pappano premiato per la capacità di leadership

 

 

Prima di lui avevano ricevuto lo stesso riconoscimento compositori e musicisti del calibro di Brahms (1877), Elgar (1925), Rachmaninoff (1932), Richard Strauss (1936), Stravinskij (1954), Horowitz (1974), Bernstein (1987). Ora l’ambita medaglia d’oro con l’effige di Beethoven, va ad un italiano che ci rende onore nel mondo. Il 5 maggio a Londra, la Royal Philharmonic Society, prestigiosa associazione musicale britannica, ha premiato il maestro Antonio Pappano con la seguente motivazione: “Sir Antonio Pappano possiede una rara combinazione di musicalità, capacità di comunicazione e di leadership. È eccellente con i cantanti, e ama valorizzare il talento dei giovani artisti”.

La medaglia d’oro della Royal Philharmonic Society è la più alta onorificenza dell’Istituzione e una delle onorificenze più importanti nel mondo della musica, conferita esclusivamente a grandi personalità riconosciute in ambito internazionale.

Tra gli altri premiati di quest’anno, il direttore Andris Nelsons per le sue interpretazioni di Beethoven, Brahms e Strauss e il baritono Christian Gerhaher. (r.p.)

 

Foto  ©RPS Awards/SimonJayPrice

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna