Ama: Fortini, 2500 contravvenzioni al mese

Cittadini dovrebbero comportare tutti correttamente

“I primi ad essere imputati sul banco dei responsabili sono coloro che devono pulire, questi falliranno sempre se chi deve contribuire a non sporcare la città non lo fa”: pertanto, “c’è bisogno di un senso civico rinnovato”. Lo ha detto il presidente dell’AMA Daniele Fortini, intervenuto ai microfoni di Radio Roma Capitale durante la trasmissione condotta da Paolo Cento e Barbara Ruoppolo. Secondo Fortini, che ha parlato di “duemilacinquecento contravvenzioni al mese”, “le sanzioni sono uno strumento, ma io non credo mai nella repressione dei comportamenti sbagliati come metodo unico correttivo” e “le multe non si dovrebbero fare perchè i cittadini si dovrebbero comportare tutti correttamente”. (gc)

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna