Atac: Esposito, disagi? Molte concause ma necessario dialogo

Il neo assessore ai Trasporti in un'intervista a Repubblica

“Io sto cercando di ristabilire un clima di dialogo e responsabilita’, per questo ho chiamato e voluto incontrare Rosso. Io sono tutto tranne che un marchettaro, una categoria che non mi appartiene, tant’e’ che ho pagato un prezzo altissimo nella mia attivita’ politica”. A dirlo il neo assessore ai Trasporti di Roma Stefano Esposito, in un’intervista pubblicata oggi su Repubblica, sul caso di Christian Rosso, l’autista dell’Atac sospeso a tempo indeterminato dall’azienda dopo aver pubblicato un video di denuncia. Esposito ha voluto incontrare il giovane. Sui disagi dell’ultimo mese sul fronte dei trasporti sottolinea “Io penso che ci siano tante concause. Certamente c’e’ una parte del sindacato, come dimostra lo sciopero convocato per il 7 agosto dall’Usb, che rema contro l’azienda e contro i romani. E sia chiaro che quei sindacati che fanno carne da macello degli utenti resteranno fuori da ogni accordo. Li costringeremo a chiedere scusa”. Sul fronte della ricapitalizzazione dell’azienda conclude “in giunta abbiamo gia’ stanziato 178 milioni e 50 per la manutenzione dei mezzi. Un primo passo che ci portera’ lontano”. (gc)

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna