Casamonica, presidenti Municipi: manifestazione per legalità

Assessore Sabella: non torno a Roma per funerale "cafone"

“Governare la città di Roma è un onore ed è a questo onore che va restituito un senso: aderiamo con fermezza e convinzione alla manifestazione del 3 settembre a Piazza Don Bosco contro la cultura dell’illegalità e contro quelle mafie che pensano di potersi sostituire alla buona politica e ai tanti giovani amministratori che con coraggio hanno scelto di scendere in campo e metterci la faccia. Il ricambio generazionale avviato in Consiglio comunale e nei Municipi di Roma è quella parte migliore della città che non vuole tirarsi indietro, ma anzi chiede a tutti di farsi forza unitaria e di popolo per un futuro di speranza e legalità. Roma è la nostra città e non intendiamo fare un passo indietro nella battaglia che le forze di maggioranza tutte e il sindaco Marino hanno avviato contro un sistema colluso che in città imperava da anni. Aderiamo dunque alla manifestazione del 3 settembre e lo faremo con le fasce che ci ricordano l’onore e l’orgoglio di governare la città più bella del mondo”. Così, in una nota, i Presidenti dei Municipi di Roma.

“Non trovo affatto incredibile che una persona che lavora ininterrottamente, giorno e notte, dal 23 dicembre, prenda dieci giorni di vacanza. Trovo incredibile che tante persone che adesso parlano sono state fuori per anni da Roma, mentre la mafia prendeva il controllo del territorio” ha risposto da Belgrado, in Serbia, ad Agorà su Rai 3, Alfonso Sabella, assessore alla legalità di Roma Capitale. “Tornare dalle vacanze sarebbe stato dare un’ulteriore soddisfazione a questi signori che con il loro funerale cafone hanno voluto sfidare la città – ha detto l’assessore -. Noi risponderemo con le regole.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna