13 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Expo 2015: Acerbo sotto indagine per gara 'vie d'acqua' pilotata

Milano, 17 set 2014 – Anche l’appalto sul progetto delle vie d’acqua sarebbe stato pilotato. E’ soprattutto per questo – da quanto si e’ potuto apprendere in ambienti giudiziari milanesi – che Antonio Acerbo, responsabile del progetto, e’ finito oggi sotto indagine per le ipotesi di corruzione e turbativa d’asta. La gara per la realizzazione […]

Milano, 17 set 2014 – Anche l’appalto sul progetto delle vie d’acqua sarebbe stato pilotato. E’ soprattutto per questo – da quanto si e’ potuto apprendere in ambienti giudiziari milanesi – che Antonio Acerbo, responsabile del progetto, e’ finito oggi sotto indagine per le ipotesi di corruzione e turbativa d’asta. La gara per la realizzazione delle vie d’acqua – progetto faraonico che prevede il collegamento idrico del canale Villoresi con il Naviglio Grande passando attraverso il sito espositivo Expo – e’ stato vinto dal Gruppo Maltauro per circa 100 milioni di euro. E – sempre da quanto e’ filtrato – sarebbe stato proprio Enrico Maltauro, imprenditore vicentino arrestato lo scorso 8 maggio nel biltz che ha portato in carcere i principali componenti della presunta cupola degli appalti di Expo – ad aver chiamato in causa Acerbo nelle dichiarazioni rese davanti ai magistrati milanesi. E Acerbo e’ stato iscritto per effetto del suo doppio ruolo di responsabile del progetto delle vie d’acqua e di componente della Commissione che ha aggiudicato l’appalto. Insieme ad Acerbo sarebbero state iscritte nel registro degli indagati altre persone, intermediari a lui vicini definiti dagli inquirenti ”strumenti della corruzione”. fcz mau

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014